31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Candy Brugherio: annunciati mobilitazioni e scioperi

Candy Brugherio: annunciati mobilitazioni e scioperi

8 Novembre 2017

Pugno duro dei lavoratori Candy a Brugherio. Da lunedì inizieranno una serie di mobilitazioni e scioperi che dureranno tutta la settimana, e fino a quando non riprenderà il tavolo negoziale sulla gestione degli esuberi, bruscamente interottosi lo scorso 30 ottobre in Confindustria a Monza.

LE MOTIVAZIONI

A darne notizie è la Fiom-Cigl che spiega: “Nella giornata del 7 novembre si sono tenute le assemblee sindacali, durante le quali le lavoratrici e i lavoratori, le RSU e le Organizzazioni sindacali, hanno ritenuto inaccettabile la posizione espressa dall’azienda nell’incontro sindacale del 30 ottobre. Infatti l’azienda ha dichiarato di voler procedere ad un aumento delle cadenze sulle linee di montaggio, senza dare alcuna garanzia sull’aumento corrispondente dei volumi di produzione. Un aumento delle cadenze senza un aumento dei volumi di lavabiancheria da produrre nello stabilimento di Brugherio, significherebbe un aumento degli esuberi, che ad oggi sono ancora a quota 280 unità”.

Sindacati e lavoratori prometto battaglia anche con azioni precise per attirare l’attenzione delle istituzioni e della cittadinanza.

“Non possiamo accettare che l’azienda non prenda alcun impegno verso le lavoratrici e lavoratori, a cui chiede di sacrificarsi ancora di più sulle linee di montaggio. – ha dichiara Paolo Mancini, delegato sindacale e coordinatore della Fiom CGIL -. Inoltre l’azienda si è presentata in Confindustria con un piano di incentivazione all’esodo assolutamente insufficiente nel numero dei dipendenti potenzialmente coinvolti e nel merito.”

Sull’argomento è intervenuta anche la Angela Mondellini, segretaria generale della Fiom CGIL MB sollevando la questione delle produzione all’estero: “ Viene il ragionevole dubbio che la Candy non abbia alcuna intenzione di lavorare per contenere il numero complessivo degli esuberi e che voglia arrivare alla scadenza degli ammortizzatori sociali, settembre 2018, con tutti i problemi ancora aperti e riversare sulla collettività e sul territorio le scelte industriali volte solo al profitto nudo e crudo. La Candy ha dichiarato sulla stampa che intende arrivare al raddoppio del fatturato nel 2021, ma le lavabiancheria saranno made in Cina. A Brugherio continua la politica di sempre: spremere le lavoratrici e i lavoratori e spostare le produzioni all’estero“.

In foto: i lavoratori in sciopero a luglio del 2016

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi