19 Giugno 2021 Segnala una notizia
Anpi Monza e Brianza, polemica sul banchetto solidale di "destra"

Anpi Monza e Brianza, polemica sul banchetto solidale di “destra”

30 Novembre 2017

Monza, il Natale solidale accende la polemica. “Arengario di solidarietà”, manifestazione voluta dall’amministrazione comunale che vedrà l’alternarsi di Associazioni cittadine, ospiterà sabato 2 dicembre il banchetto di Bran.co..

La Onlus, che promuove iniziative di sostegno alle famiglie e ai singoli nei casi di difficoltà economica, precarietà lavorativa o disagio sociale, sarebbe una realtà sociale non “gradita” dall’Anpi Monza e Brianza in quanto, a suo dire, legata direttamente al gruppo politico di Lealtà e Azione. 

La polemica circa la presenza in Arengario dell’Associazione è partita da Brescia, dove il gruppo locale ha definito “veramente inaccettabile e offensivo che il Comune di Monza, terza città della Lombardia, abbia dato il suo patrocinio ad una iniziativa dell’associazione Bran.co, diretta emanazione di Lealtà e Azione”.

“Numerose in tutta Italia sono le Associazioni che dietro iniziative benefiche di solidarietà, hanno in realtà l’intento di diffondere i disvalori del fascismo e del razzismo. Riteniamo inacettabile che il Comune dia il patrocinio” ha aggiunto l’Anpi Monza e Brianza. 

In attesa di chiarimenti da parte dell’Amministrazione Allevi, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha invitato in una nota stampa a boicottare l’iniziativa.

La replica di Bran.co non si è fatta attendere: “Puntuali anzi monotoni come una vecchia e sorda campana giungono gli strali spuntati e arrugginiti di associazioni come l’Anpi, la cui attività primaria consiste nel gracchiare spauracchi che a detta loro si nasconderebbero “dietro” le nostre iniziative solidariste che da anni – in Italia e non solo – costruiscono legami d’aiuto verso i compatrioti bisognosi, i cristiani perseguitati, e la Comunità stessa, in ultima analisi. Forse a costoro rode aver perso – se mai l’avessero avuto – quel ruolo di “attivi nel sociale” che non è prerogativa di nessuno se non di chi le mani se le sporca davvero nel fango del terremoto o nell’indigenza di molte situazioni in cui siamo intervenuti; oppure è possibile che non si capacitino di come un associazione di PURO volontariato riesca a compiere tutte quelle attività senza percepire un euro dallo Stato – a differenza loro. In ogni caso, rispondiamo sempre col medesimo invito: cessatela con la narrativa dell’uomo nero e cercate tutte quelle persone con cui abbiamo lavorato, da Amatrice passando per l’Emilia, la Palestina, il Kosovo, e tutte quelle decine di famiglie con cui ogni mese scambiamo un pacco di alimenti con la promessa di farcela, di ripartire”.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi