Lega davanti all’Agenzia delle Entrate: “Monza perde ogni anno 660mln di euro”

Lega davanti all'Agenzia delle Entrate: "Monza perde ogni anno 660mln di euro"

“Monza ogni anno perde 660milioni di euro perchè saccheggiati dallo stato centrale. Questo non è giusto, i monzesi devono potere usufruire di questa risorse”, a parlare è Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega Nord. Presidio “lumbard” ieri, 12 ottobre, davanti agli uffici dell’Agenzia delle entrate a Monza. Il tour di “sit in per il Sì”, manifestazione organizzata Carroccio per sostenere il sì al referendum sull’autonomia lombarda del 22 ottobre, è approdato nel capoluogo brianzolo.

Il focus? Il tema del residuo fiscale. “E’ un’ingiustizia palese che oltre la metà delle tasse pagate da cittadini e imprese della Lombardia oggi non ritornino sul territorio lombardo nemmeno sotto forma di servizi. La Lombardia ogni anno regala a Roma ogni anno 54 miliardi di residuo fiscale: con una maggiore a forma di autonomia potremo trattenere qui sul nostro territorio circa la metà di questo residuo fiscale, ovvero 27 miliardi all’anno” spiega Ciocca.

Davanti all’ingresso dell’Agenzia delle entrate, in via Passerini, decine e decine, di finti sacchetti di denaro che i portavoce della Lega hanno posizionato così da rappresentare il residuo fiscale lombardo. Al sit in ha preso parte anche l’assessore alla Sicurezza del Comune di Monza, Federico Arena (Lega Nord).

“Il nostro comune ogni anno regala milioni di euro allo stato centrale. Pensiamo però che in Brianza, ogni cittadino perde ogni anno 11mila euro. Il senso di questo referendum sta nel voler tenere sul territorio le nostre risorse per poter soddisfare i bisogni della città”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Valentina Vitagliano

Valentina Vitagliano nata a Cagliari 30 anni or sono. Brianzola d’adozione, come giornalista inizio a “gattonare” otto anni fa nella carta stampata. Nel 2011 l’incontro con il giornalismo online ed è stato subito amore. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina. La mia più grande passione? Oltre la fotografia e i libri di John Fante... i miei pesci rossi!