16 Ottobre 2019 Segnala una notizia
Serie D: Artaria non basta al Seregno, al Ferruccio vince la Pro Sesto

Serie D: Artaria non basta al Seregno, al Ferruccio vince la Pro Sesto

23 Ottobre 2017

 Seconda sconfitta consecutiva per gli azzurri, che vengono superati per 3 a 1 al Ferruccio dalla Pro Sesto, terza forza del campionato. Dopo aver recuperato lo svantaggio iniziale grazie a un rigore di Artaria, la squadra di Andreoletti subisce due reti nel finale di tempo senza più riuscire a rientrare in partita nono stante la generosità messa in campo nella ripresa.
Mister Andreoletti schiera un 4-3-3 molto elastico con Artaria chiamato a ricoprire il ruolo di punta centrale in un tridente completato da Piantoni e Iori, chiamati a raccordare l’attacco con la linea mediana. A centrocampo recuperato Romeo che affianca Buccini e Taroni, il quale si posiziona davanti alla difesa a quattro composta da Ronchi, Ondei, capitan Gritti e  Acquistapace. Parravicini, tecnico dei sestesi, adotta  un 4-4-2 con Guccione e Di Renzo che si alternano nel supportare Alfiero.

Prima occasione già al 3’, con Gritti che pennella in area un piazzato conquistato da Iori: puntuale il taglio di Artaria che manca di un soffio l’impatto con la sfera a pochi metri da Faccioli. La risposta della Pro Sesto è affidata a Di Renzo, che con una serpentina costringe la difesa di casa a concedere un corner: dalla bandierina conclusione sestese direttamente verso lo specchio, qualche brivido per Bardaro. Ancora Di Renzo protagonista al 14’: l’attaccante riceve da Croce e arrivato in prossimità del lato corto dell’area di rigore riesce a ritagliarsi lo spazio per un destro a giro che si appoggia al palo più lontano prima di insaccarsi. Il vantaggio degli ospiti dura però pochi minuti. Al 21’ Acquistapace cerca Artaria con un lungo lancio, la difesa ospite si lascia sorprendere e costringe Faccioli costretto ad uscire dall’area per controllare un pallone sul quale arriva prima di lui proprio Artaria, che conquista la sfera con un pallonetto. La porta sestese è vuota quando l’attaccante di casa viene fermato irregolarmente da Raffaglio. Il direttore di gara assegna il calcio di rigore e ammonisce il terzino ospite, non ravvisando gli estremi per il rosso. Dal dischetto Artaria riporta la partita in pareggio siglando il suo 5° gol in campionato. La reazione sestese è veemente: in pochi minuti Bardaro respinge un bolide di Scapuzzi dalla distanza, poco dopo Romeo risolve una pericolosa mischia nell’area piccola. Il ritmo di gara è intenso e vivace, con le due squadre che si affrontano a viso aperto: al 28’ episodio dubbio in area sestese, con Guanziroli  e Faccioli che stringono Artaria, stavolta il sig. Paolucci lascia proseguire il gioco. Al 35’ altra azione che si sviluppa da un episodio dubbio: Ondei e Di Renzo si contendono un pallone nella metà campo di casa, il difensore seregnese termina a terra mentre l’attaccante riesce a servire Corti, che sposta il pallone sulla fascia opposta dove Scapuzzi ha il tempo per prendere la mira e trafiggere Bardaro per la seconda volta con un violento destro sotto la traversa. Meno di un minuto dopo buona opportunità per Acquistapace, che con il mancino non trova lo specchio della porta da azione d’angolo. Al 39’ Scapuzzi affonda ancora sulla fascia di competenza: dribbiling sul marcatore diretto e traversone millimetrico sul quale Guccione arriva di testa prima di tutti siglando di testa il terzo gol. Dopo un minuto di recupero squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa Andreoletti getta nella mischia Grandi: al 49’ – ovvero una manciata di secondi dopo essere entrato in campo – lo stesso Grandi termina a terra in area di rigore nel tentativo di colpire di testa un cross dalla bandierina: anche in questo caso dubbi sul mancato intervento del direttore di gara. Sul ribaltamento di fronte errore della difesa azzurra, pallone in verticale da Croce a Guccione e intervento preciso in uscita bassa di Bardaro, bravo a conquistare la sfera senza commettere fallo.
Il tecnico azzurro manda in campo anche Capelli per Piantoni e Calmi per Buccini per aumentare la pressione offensiva: il ritmo di gara tuttavia resta basso, con gli ospiti che possono gestire il doppio vantaggio e agire di rimessa. Al 67’ ammonito Scapuzzi per un fallo sulla corsia destra: splendido il calcio piazzato di Gritti che cerca l’inserimento di Iori sulla fascia opposta, il numero 30 non arriva sulla sfera in spaccata per pochi centimetri. La gara prosegue senza sussulti fino al minuto 80, quando gli ospiti sfiorano il poker con Guccione, abile a calciare di piatto di prima intenzione un cross basso di Raffaglio: palla di poco a lato alla destra di Bardaro. Nel finale occasione anche per Capelli, che manda a lato un assist dalla sinistra di Calmi. Il prossimo turno verdà gli azzurri impegnati in trasferta contro la Caronnese.

SEREGNO – PRO SESTO 1-3

Seregno (4-3-3) – 1 Bardaro; 23 Ronchi, 6 Gritti, 5 Ondei,  2 Acquistapace; 4 Buccini (dal 61’ 20 Calmi), 18 Taroni, 28 Romeo (dal 49’ 14 Grandi); 11 Piantoni (dal 55’ 7 Capelli), 8 Artaria, 30 Iori. (22 Carniel, 13 Mara, 16 Pribetti, 21 Cannizzaro, 25 Castella, 27 D’Errico). All. Andreoletti.  

Pro Sesto (4-4-2) – 1 Faccioli; 2 Guanziroli, 5 Viganò, 6 Bernardi,3  Raffaglio; 7 Scapuzzi (dal 68’ 14 Fumagalli), 4 Corti (dal 84’ 15 Martino), 8 Croce, 10 Guccione (dal 89’ 16 Pozzati); 11 Di Renzo (dal 89’ 17 Paparella), 9 Alfiero (dal 54’ 19 Duguet). (12 Sangalli, 13 Sana, 18 Lima Brito, 20 Fall). All. Parravicini.
 
Arbitro: Sig. Paolucci di Lanciano (Smordoni – Panic)
 
Note: pomeriggio velato, terreno in buone condizioni.
 
Marcatori: 14’ Di Renzo (P), 22’ rig. Artaria (S), 36’ Scapuzzi (P), 39’ Guccione (P)
 
Ammoniti: Raffaglio (P), Scapuzzi (P), Ondei (S).
 
Recupero:  1’ + 4’

Fonte: Seregno Calcio

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Monza, 84enne alla guida con patente e assicurazione scaduta si perde e finisce in un fossato

Per l'anziano è scattata la multa, il ritiro della patente e il sequestro dell'auto.

Monza, bufera sulla Ztl in via Bergamo. Arena: “Tolta per una questione di sicurezza”

Il provvedimento, adottato nella via della movida monzese, fa riferimento al periodo estivo, quando il via vai di monzesi e non solo è più inteso. 

Ottobre mese della prevenzione: Monza si tinge di rosa con Synlab CAMLei

Dal 28 ottobre, una settimana dedicata alla salute della donna, con un programma fitto di convegni e open day

Strisce blu: a Lissone Fratelli d’Italia lancia una raccolta firme contro il pass sosta

Nel comune di Lissone polemiche per il nuovo pass sosta. Fratelli d'Italia: "siamo dalla parte dei cittadini". Da domani il modulo per aderire alla raccolta firme.

Sagra nella zucca: a Mezzago la festa del tortello e dei sapori autunnali

Tre giorni di buon cibo, corsi di cucina, scambio di semi, mercatini agricoli, laboratori e giochi per più piccini.