Scappa e spara. Carabinieri prendono due malviventi

Scappa e spara. Carabinieri prendono due malviventi

Scene da film mercoledì pomeriggio a Monza, quando un uomo per scappare da un posto di blocco dei carabinieri, una volta braccato, ha deciso di estrarre la pistola e sparare un colpo in aria, fortunatamente senza ferire nessuno.

E’ accaduto poco dopo le 16 in via Pacinotti, quando una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile di Monza ha intimato l’alt ad uno scooter, a bordo del quale viaggiavano due uomini. Il conducente, alla vista dei militari, invece di fermarsi ha accelerato, facendo partire un inseguimento. Dopo alcuni metri però, i militari sono riusciti ad arrestare la corsa del ciclomotore, costringendo i due malviventi a fermarsi. Uno dei due però ha tirato fuori una pistola e sparato un colpo in aria, ma è stato immediatamente circondato e disarmato. Entrambi sono stati arrestati per ricettazione, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione illegale di armi da sparo e di armi clandestine.

Italiani, entrambi 56enni residenti nel monzese e già noti alla giustizia, stando agli accertamenti dei carabinieri, viaggiavano a bordo di uno scooter rubato. La pistola dalla quale è stato esploso il colpo, una Beretta calibro 7,65, è risultata anch’essa rubata. Una seconda pistola, con matricola abrasa e con colpo in canna, è stata trovata addosso al secondo una uomo. A casa dei due arrestati, i militari hanno trovato e sequestrato 2 passamontagna e 17 munizioni.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Valentina Rigano

Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!