01 Agosto 2021 Segnala una notizia
La gente del quartiere la crede una prostituta, lei tenta il suicidio. Salvata dai poliziotti

La gente del quartiere la crede una prostituta, lei tenta il suicidio. Salvata dai poliziotti

9 Ottobre 2017

Ha aperto il gas e saturato l’aria nel suo camper nel tentativo di togliersi la vita, questa notte. A salvare una donna di 52 anni, italiana, che aveva sigillato il suo caravan, aperto il gas e direttamente dalla bombola lo stava inalando dopo essersi sdraiata su una panca, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato di Monza. La cinquantaduenne, una volta in salvo, ha spiegato il suo gesto come la conseguenza di mesi di sofferenza psicologica, dovuta al fatto che, a suo dire, la cittadinanza monzese, vivendo lei in un camper nella medesima zona di Monza da anni, aveva iniziato a ritenerla una prostituta.

È accaduto tutto intorno alle due di questa notte, quando la cinquantaduenne che tutti i residenti nella zona della zona di via della Guerrina e limitrofe conoscono, si è spostata nel posteggio del Palaiper dove sembra avesse intenzione di farsi esplodere all’interno del  camper. L’allarme è stato dato dal un amico della donna, che grazie alla sua chiamata ha permesso ai Poliziotti di viale Romagna di intervenire immediatamente. Arrivati sul posto, gli agenti hanno sentito subito un forte odore di gas proveniente dall’interno del camper, all’interno del quale c’era la luce accesa. Compreso l’incombente pericolo di esplosione o incendio, dato che la donna vista all’interno sdraiata sulla panca del camper con il volto vicino ai fornelli del gas, i poliziotti hanno capito di dover agire immediatamente.

Dato che la 52 enne aveva chiuso tutte le finestre oblò del camper è bloccato la porta, per scongiurare un eventuale scoppio provocato dall’eventuale innesco dovuto all’impianto elettrico attivo, non potendo attendere l’arrivo dei Vigili del Fuoco, gli agenti hanno sfondato la porta laterale e sono entrati. Spento il gas, i poliziotti hanno preso in braccio la donna e l’hanno portata in salvo, facendola sdraiare nel prato circostante. In quegli stessi istanti sono arrivati i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’intera area e i sanitari del 118 che prestavano i primi soccorsi alla donna e successivamente l’hanno trasportata in codice giallo al Pronto Soccorso dell’ospedale San Gerardo di Monza, dove è ricoverata. Una volta effettuata la bonifica interna al veicolo i vigili del fuoco hanno provveduto a svuotare del gas residuo la bombola, rendendola inutilizzabile. La 52 enne, ancora in stato confusionale e sottoposta a vari accertamenti clinici, ha spiegato il suo gesto come la conseguenza di uno stress psicologico dovuto di fatto alle “malelingue” che da tempo circolerebbero in città sul suo conto. La donna avrebbe riferito di essere ritenuta da alcuni cittadini una prostituta, nonostante non abbia mai esercitato tale professione.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi