28 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Fiab MonzainBici incontra il sindaco: "Più due ruote e meno furti"

Fiab MonzainBici incontra il sindaco: “Più due ruote e meno furti”

17 Ottobre 2017

Monza ha bisogno di incrementare la mobilità dolce. FIAB MonzainBici, con il suo presidente Pasquale Scalambrino, non ha dubbi e da tempo si adopera per proporre soluzioni che possano portare notevoli benefici per la città intera e per tutti i suoi cittadini. Solo ieri Monza è purtroppo passata alle cronache per i suoi alti livelli di inquinamento atmosferico e, alla luce di ciò, l’associazione ha deciso di incontrare il sindaco Dario Allevi e l’assessore alla Mobilità Federico Arena per fare quadrato.

Carta alla mano gli “amici della bicicletta” hanno sottoposto ai membri della Giunta monzese  una serie di interventi possibili nei prossimi 5 anni di amministrazione. In primi torna il tema della moderazione del traffico con velocità massime consentite a 30km/h in tutti i quartieri di Monza.  Spazio poi a piste ciclabili adeguate e uniformi che consentano di attraversare la città in totale sicurezza.

Tema scottante, che ha fatto capolino durante il consiglio comunale di ieri (16 ottobre) è la possibilità di parcheggiare le biciclette in sicurezza. Il 4 ottobre scorso è stata addirittura lanciata una petizione online dal titolo Furti di biciclette a Monza: vogliamo fatti non parole” che ha riscosso un enorme successo.

Anche MonzainBici propone alla nuova Giunta di avvalersi di rastrelliere a “cavalletto”, come quelle installate in questi ultimi anni, che oltre rendere esteticamente più bella la città, danno la possibilità di assicurare la propria bicicletta al telaio della stessa, per scongiurare, almeno in parte, il furto, sport molto praticato a Monza.

“Il nostro Comune, dietro nostra richiesta, ha acquistato la “macchina punzonatrice” che attraverso l’incisione del codice fiscale sul telaio permette di riconoscere la proprietà della bicicletta, oltre che disincentivare il furto. La pratica di questo intervento dovrebbe essere pubblicizzata molto di più per non lasciare parzialmente inattiva tutta la procedura di punzonatura” spiega Fiab.

Proprio su questo ultimo punto l’assessore Arena ha spiegato che presto partiranno delle iniziative per diffondere la pratica in città così come la comunicazione rinforzata sul periodico Tua Monza.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Riapertura delle scuole: la Lombardia decide nel weekend

Per sapere se lunedì 2 marzo sarà possibile tornare a scuola bisognerà attende il fine settimana. Le dichiarazioni del presidente Fontana e del vice Sala.

Coronavirus, le buone notizie dalla Brianza: la dipendente di Agrate ricoverata, torna a casa

Coronavirus, buone notizie dalla Brianza: è tornata a casa la donna positiva al test, che lavora ad Agrate ed è risultato negativo il presunto contagiato, ricoverato in isolamento all'ospedale di Carate.

Primo caso in Abruzzo: è un impiegato di banca di Brugherio

La famiglia è tenuta in isolamento domiciliare fiduciario e nessuno dei componenti presenta al momento sintomi.

Ministero Beni Culturali: concorso per 500 custodi. Titolo di studio: Licenza media

Le figure ricercate dal Ministero sono: operatori alla custodia, vigilanza e accoglienza da assumere a tempo pieno e indeterminato.

Coronavirus in Lombardia buone notizie: sono guarite 37 persone

Il direttore del Dipartimento della Protezione civile ha presentato i numeri della situazione sanitaria in Italia.