Quantcast
Ubriaco parcheggia nel posto disabili. Per lui denuncia, multe e patente ritirata - MBNews
Attualità

Ubriaco parcheggia nel posto disabili. Per lui denuncia, multe e patente ritirata

Protagonista un monzese di 53 anni. Il tutto è avvenuto in 3 ore di "scorribande".

disabili-parcheggio-mb

L’alcol lo ha reso decisamente poco lucido. E, così, un errore dopo l’altro, un 53enne, residente a Monza, ha accumulato nel giro di meno di 3 ore due salatissime multe, per un totale di oltre 2mila euro, il ritiro della patente di guida e due denunce, una per guida in stato di ebbrezza ed un’altra per minaccia a pubblico ufficiale. Difficilmente il protagonista di questa vicenda dimenticherà la mattinata di sabato 16 settembre. Quando gli agenti della Polizia locale di Monza lo hanno trovato in un Ford Fiesta parcheggiata in viale Romagna su un posto assegnato alle persone disabili. Sembrava un semplice caso di inciviltà nei confronti di persone più deboli. E, invece, quando i vigili hanno cominciato a parlare con il 53enne hanno subito capito che si era di fronte anche ad altre infrazioni. Prima di tutto l’alito del signore faceva comprendere che aveva ingerito un buon quantitativo di alcool. Poi, alla richiesta di mostrare i documenti, l’automobilista ha pensato bene di salire in macchina e fuggire. A quel punto gli agenti hanno incominciato un inseguimento che si è concluso poche centinaia di metri più in là. In via Toscana, infatti, gli uomini della Polizia locale sono riusciti a bloccare l’uomo. E qui è incominciata la seconda parte della vicenda.

alcol-mb

Gli agenti, infatti, hanno accertato le generalità del 53enne. Che, oltre a non essere il proprietario della Ford Fiesta, che risulta intestata ad un cittadino domenicano, era in possesso di una patente B-C-D ed E. L’uomo, che aveva già precedenti per guida in stato di ebbrezza, potrebbe, insomma, guidare anche gli autobus. Sottoposto al pre-test alcolico, però, è risultato positivo. A quel punto si è rifiutato di effettuare il test con l’etilometro. Tra l’altro lasciandosi andare anche a chiare minacce verbali verso gli uomini in divisa. Gli agenti, allora, come da normativa, gli hanno attribuito il livello massimo di tasso alcolemico nel sangue, cioè 0,8 g/l. E’ scattata, quindi, la denuncia per guida in stato di ebbrezza e quella per minaccia a pubblico ufficiale. Oltre al ritiro della patente e alla multa per aver parcheggiato in un posto assegnato ai disabili. La faccenda poteva essere chiusa qui. Ci sarebbe stata solo da aspettare nei prossimi mesi la decisione del giudice per stabilire la durata della sospensione della patente e la sanzione pecuniaria.

polizia-locale-5-auto-3mb

Invece l’epilogo è arrivato in tarda mattinata. Il protagonista di questa storia, infatti, ha deciso di recarsi al Comando della Polizia locale di Monza in via Marsala. Dopo quasi tre ore aveva deciso di sottoporsi al test dell’etilometro. Naturalmente gli è stato risposto che, dopo così tanto tempo, non era possibile effettuarlo. Il 53enne stava per andarsene via arrabbiato e sconsolato. Ed è proprio allora che gli agenti notano che aveva usato l’auto per recarsi al Comando. Cosa a lui vietata, visto che gli era stata ritirata la patente poco prima. A quel punto l’uomo si è visto affibbiare anche una seconda multa, questa volta di 2mila euro, ed in più il fermo del veicolo per 3 mesi. Non gli è rimasto che tornarsene a casa a piedi. Magari, facendo due passi, ha potuto pensare meglio a quanto aveva combinato nel giro di un apparentemente tranquillo sabato mattina.

commenta