Serie C di calcio, il Monza è nel Girone A con le toscane

Serie C di calcio, il Monza è nel Girone A con le toscane

Il neopromosso, in Serie C, Monza 1912 di calcio è stato inserito, come era ovvio, nel Girone A, la cui composizione non è cambiata rispetto allo scorso campionato: comprende infatti le squadre del Centro-Nordovest e non quelle del Nord come da tradizione.

Così ha deciso il Consiglio direttivo della Lega Pro, che ha dunque diviso le squadre lombarde, le emiliane e le laziali, scontentando anche quest’anno alcune società e soprattutto i tifosi, che avrebbero preferito tornare all’antico per salvaguardare alcuni derby storici (il Piacenza, per esempio, non affronterà né il Modena né la Reggiana) e soprattutto per avere meno costi per le trasferte.

Per quanto riguarda il Monza, non giocherà i derby regionali con l’Albinoleffe e con la Feralpisalò. Resta quello con la Giana Erminio e il derby provinciale col Renate. Inoltre affronterà le piemontesi Cuneo e Alessandria, le emiliane Piacenza e Pro Piacenza, le toscane Carrarese, Pistoiese, Prato, Lucchese Libertas, Pisa, Città di Pontedera, Livorno, Arezzo, Robur Siena e Gavorrano, la laziale Viterbese Castrense e le sarde Arzachena Costa Smeralda e Olbia.

Segnaliamo che il Consiglio della Federcalcio ha escluso dal campionato per inadempienze il Como, il Mantova, la Maceratese, il Latina e le Riunite Messina. Però l’unica società ad aver presentato regolare richiesta di ripescaggio è stata la Triestina. Le domande del Rende e del Rieti non sono infatti state accolte. Ed è stata pure respinta la richiesta di riapertura dei ripescaggi, che avrebbe offerto a cinque squadre retrocesse la possibilità di rientrare subito tra i professionisti. La Figc ha così deciso che l’organico della Serie C sarà composto da sole 56 squadre, riducendo a 18 il numero delle componenti i gironi B e C. Di conseguenza le retrocessioni in Serie D scenderanno da nove a cinque per riportare, nella stagione 2018/19, il numero di club a 60, come prevede il format attuale.

La decisione della Federcalcio appare in contraddizione con quanto sancito dal Coni un anno e mezzo fa. Nell’estate 2015 la Figc si comportò infatti nella stessa maniera, ma il 25 marzo 2016 la terza Sezione del Collegio di garanzia dello sport del Coni sancì che il format della Divisione Unica di Lega Pro, ora Serie C, doveva rimanere di 60 squadre e non scendere a 54 come verificatosi l’estate precedente per mancanza di società coi requisiti necessari. In pratica, secondo la pronuncia del Coni, la riduzione delle squadre dovrebbe avvenire solamente in applicazione di una delibera federale e con un anticipo di due anni. Difatti la scorsa estate si procedette col ripescaggio di sei squadre in più oltre a quelle in sostituzione delle escluse dal campionato per inadempienze.

Il rischio di ricorsi e blocco del campionato è dunque elevato, anche perché l’Associazione italiana calciatori ha accolto con grande contrarietà la decisione di non riaprire i termini per i ripescaggi. Non è pure da escludere, quindi, che il presidente Damiano Tommasi opti per la soluzione dello sciopero, da attuare alla prima giornata del campionato, il prossimo 27 agosto. Intanto il 10 agosto, a Pescara, saranno stilati i calendari dei tre gironi.

calcio-monza-monzello-presentazione-ultras-fiaccole-mb

Per quanto riguarda la squadra biancorossa, procede la preparazione estiva agli ordini di Marco Zaffaroni in vista degli impegni ufficiali di Coppa Italia Serie C e campionato. Dopodomani è in calendario l’esordio nella coppa di categoria, alle ore 18.30 allo stadio Brianteo contro la Carrarese. Successivamente il Monza giocherà, sempre per la coppa, in casa del Cuneo o domenica 13 agosto (in caso di pareggio o sconfitta nella prima gara) o domenica 20 agosto (in caso di vittoria nella prima gara). Passerà il turno la prima classificata del girone, che è l’A. Nella domenica di riposo da incontri ufficiali scenderà comunque in campo per un’amichevole.

Sul fronte del mercato si è registrato l’ingaggio del difensore centrale Stefano Negro, 22 anni, prelevato dalla Pro Vercelli (1 presenza nell’ultima mezza stagione di Serie B; contratto triennale). Relativamente all’attaccante Giovanni Mauceri, 18 anni, acquistato dal Borgosesia, nei prossimi giorni sarà girato in prestito al Dro. Prima della fine della sessione estiva il Monza dovrebbe tesserare ancora un difensore, ma non sarà il laterale serbo Nikola Dukic della Primavera del Chievoverona (la trattativa è stata interrotta), bensì un altro centrale. Non sono previsti ulteriori rinforzi sempre che non si verifichino gravi infortuni o non si palesino nelle partite ufficiali gravi carenze.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Camillo Chiarino

Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Calcio Monza, del Gi Group Team e del Saugella Team. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.