Attualità

Monza, fa la pipì in stazione: multato. Neo assessore Arena: “La musica è cambiata”

Il suo gesto è stato inoltre ammonito con un ordine di allontanamento dall'area di almeno 48 ore.

stazione

Quando scappa scappa: questo deve aver pensato il giovane che ieri, 10 luglio, si è abbassato i pantaloni per fare pipì davanti a tutti presso la stazione di Monza. 23 anni, originario della Tunisia ma residente a Carate Brianza, è stato fermato mentre era intento ad urinare dalla Polizia Locale di Monza, ormai in presidio fisso nello sondo ferroviario cittadino.

Per lui una sanzione di 100 euro in seguito all’applicazione del recente decreto Minniti. Il suo gesto è stato inoltre ammonito con un ordine di allontanamento dall’area di almeno 48 ore. 

federico-arena-assessore-mbNessuno sconto per chi, con atti che ledono il decoro urbano, contribuisce a “nutrire” il degrado in certe zone della città di Monza. Il nuovo assessore alla Sicurezza, Federico Arena, non ha alcun dubbio e dichiara: “Nei prossimi mesi continueremo sulla linea tracciata in questi giorni per arrivare all’obiettivo finale di restituire ai monzesi una città sicura e decorosa. La sicurezza è la nostra priorità, perché riteniamo intollerabile che la libertà dei cittadini di circolare tranquillamente sia limitata da chi non rispetta le nostre regole. Il messaggio deve essere chiaro: a Monza è cambiata la musica e non c’è più spazio per chi crede di poter fare quello che vuole, nè in stazione, nè in qualsiasi altra zona della città.

In foto Federico Arena

 

commenta