18 Settembre 2021 Segnala una notizia
Eletta Miss Lombardia 2017: è Trinidad Galindo. Sul podio anche una brianzola

Eletta Miss Lombardia 2017: è Trinidad Galindo. Sul podio anche una brianzola

21 Luglio 2017

Giovanissima, residente a San Donato Milanese e con due grandi passioni: la danza e la regia. Sono queste le carte vincente della diciottenne Trinidad Galindo che ieri sera, a Carate Brianza, ha conquistato la fascia di Miss Eleganza Lombardia 2017 sbaragliando la concorrenza grazie alla sua bellezza (e bravura nel ballo) e conquistando la giuria che l’ha decretata vincitrice. Si è conclusa con lacrime, sorrisi e brindisi la tappa regionale di Miss Italia che è stata ospitata al Polaris di Carate che, per la speciale occasione, ha inaugurato al pubblico la nuova terrazza estiva che ha reso ancora più unica l’esperienza delle ragazze: “la suggestiva location ha dato modo alle ragazze di entrare nel mood della fascia in palio – afferma  Alessandra Riva, titolare di RialEvents organizzatrice, insieme a Polaris, dell’evento regionale di Miss Italia – quest’anno abbiamo voluto stupire più degli anni scorsi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Oltre alla bellezza, le ragazze hanno dovuto imparare a conquistare pubblico e giuria soprattutto con la loro personalità. Solo così riusciranno ad avere successo nel mondo della televisione e delle spettacolo”. E Trinidad Galindo, di papà peruviano e mamma italo-russa, ha saputo mettere in pratica alla perfezione le regole: oltre all’indubbia bellezza della ragazza, infatti, la giuria è stata molto colpita dall’esibizione di ballo che ha messo in evidenza la bravura della diciottenne. Sul podio, durante la finale regionale, anche una brianzola: Chiara Ricchi, di Cesano Maderno che ha conquistato il terzo posto. La medaglia d’argento, invece, è stata data a Sara Calabria, di Brescia. Tra le Miss in gara, però, c’era anche un’altra ragazza delle Brianza, Sara Manzoni, giovane bellezza bionda di Lissone.

sara manzoni e chiara ricci tappa regionale miss italia 2017

Ancora un po’ “scossa” dalla vittoria di ieri, Trinidad Galindo, ci racconta cosa significa per lei aver ricevuto una fascia così importante: “è stata una grande emozione e non mi aspettavo assolutamente di vincere , anche perchè alle provinciali non ero riuscita mai ad arrivare al primo posto – ci racconta – mi sono preparata al meglio come tutte le volte e ho sorriso, tanto. Perché per me sorridere nella vita è una cosa importantissima”. La sua esibizione di ballo è stato il suo “scacco matto” che l’ha portata alla vittoria, una passione che, grazie alla mamma, coltiva fin da quando era bambina: “ho iniziato a ballare a sei anni, con mia mamma, che mi ha avvicinato al latino americano – ci racconta – ieri sera, durante la finale, ho portato una coreografia interamente preparata da me con un mix di passi hip-hop e dance hall”.

trinidad galindo esibizione ballo

 

Una fascia, quindi, più che meritata per una ragazza giovanissima che nel cassetto custodisce il sogno di diventare regista. La sua dedica speciale, però, va a Santiago, il fratello scomparso solo poco tempo fa. Così scrive sulla sua pagina facebook: “Finalmente dopo tanti tentativi in cui non mi sono mai arresa e ho dato sempre il meglio di me ho vinto il titolo di Miss Eleganza Lombardia. Sono davvero onorata di rappresentare la bellezza lombarda alle prefinali di Miss Italia insieme alle altre ragazze! Questa vittoria la dedico a te amore mio perché so’ che sei sempre accanto a me e per questo ho la tua iniziale tatuata vicino al mio cuore, sul petto.”

Foto concesse dall’organizzazione e realizzate da Nick Gritti Ph.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi