11 Maggio 2021 Segnala una notizia
Calcio, il Monza 1912 sposa lo Sporting Club. Il nuovo main sponsor è Pontenossa

Calcio, il Monza 1912 sposa lo Sporting Club. Il nuovo main sponsor è Pontenossa

21 Luglio 2017

Sporting Club Monza e Società Sportiva Monza 1912 ora andranno a braccetto. Il prestigioso circolo socio-culturale-sportivo e il blasonato sodalizio calcistico hanno avviato una collaborazione che è stata annunciata in occasione della presentazione dei nuovi main sponsor e delle nuove maglie della compagine cittadina avvenuta proprio nell’ex Villa Tagliabue di viale Brianza.

A fare gli onori di casa è stato naturalmente il presidente dello Sporting Club Monza, Carlo Cappuccio, che ha appunto annunciato di aver “iniziato da pochi giorni un rapporto di collaborazione col Monza 1912 per organizzare attività di carattere sociale e sportivo”.

Il presidente del club neocampione d’Italia dilettanti, oltre che neopromosso in Serie C, Nicola Colombo, ha raccontato che la “trattativa tra me e Cappuccio è durata 2 minuti e 20 secondi”, dopodiché ha parlato del dopo-“sbornia” da trionfi: “ Gli ultimi due mesi sono stati molto faticosi; passare dal dilettantismo al professionismo è un’attività molto pesante. Al centro sportivo Monzello (sede della società, ndr) negli uffici amministrativi si lavora 13-14 ore al giorno da 3 settimane. Nel frattempo abbiamo dovuto costruire una squadra, che a me piace perché è molto tecnica e noi abbiamo un allenatore, Marco Zaffaroni, che sa esaltare questo tipo di giocatori. Abbiamo mantenuto il nucleo di ragazzi dell’anno scorso, che ha mietuto record su record, e abbiamo incrementato ulteriormente il livello tecnico, prendendo elementi funzionali al gioco dell’allenatore. Sicuramente quest’anno allo stadio ci divertiremo, ma dovrebbero arrivare anche i risultati”.

calcio monza presentazione nuova squadra  2017 2018

Come avvenuto due giorni prima al Monzello, alla presenza dei tifosi, i giocatori sono stati presentati a uno a uno e a parlare per tutti è stato il neoportiere Luca Liverani: “Questo di Monza è un progetto molto interessante. Noi giocatori nuovi ci stiamo trovando bene coi ragazzi che c’erano già l’anno scorso”. Sollecitato dai giornalisti a promettere un “tot” di gol, Sacha Cori, il “bomber” prelevato dal Santarcangelo e messo sotto contratto per 2 anni, non ha fatto proclami: “Mi sono già legato con tutti i compagni ma non prometto niente se non di dare il 100% ogni volta che entrerò in campo”. Come sorpresa finale è stato annunciato l’ingaggio del difensore Lorenzo Carissoni, 20 anni, dal Monopoli (ma è in prestito dal Torino), dove nell’ultima mezza stagione di Divisione Unica ha totalizzato 14 presenze (contratto annuale). A proposito di mercato, ieri era stato comunicato l’ingaggio di un altro difensore, Alberto Tentardini, 21 anni tra 3 mesi, dal Padova (in prestito), dove nell’ultima stagione di Divisione Unica ha totalizzato 10 presenze (contratto annuale). Curiosamente si tratta tra l’altro del sesto giocatore della rosa nato a Como, contro uno nato a Monza. Prima degli eventuali aggiustamenti di fine mercato, cioè a fine agosto, manca ancora da tesserare un difensore centrale, ma è ancora aperta la trattativa col Chievoverona per il prestito del difensore laterale serbo Nikola Dukic dalla Primavera. In partenza c’è invece l’attaccante Michelangelo Achenza, tornato per fine prestito dal Cavenago Fanfulla e ora prossimo alla cessione a titolo temporaneo al Potenza.

Zaffaroni ha parlato di obiettivi e di sistema di gioco: “Il nostro obiettivo dev’essere chiaro. Se l’anno scorso abbiamo fatto un passettino, quest’anno ne dovremo fare un altro, ma in termini di crescita e di miglioramento del gioco. Aldilà della classifica ogni giocatore dovrà fare un po’ meglio dell’anno passato. Se giocheremo ancora col 4-4-2? Quest’anno troveremo di fronte più qualità e dunque dovremo puntare a giocare con più velocità e intensità, cioè a fare le stesse cose ma meglio…”.

Sugli obiettivi anche Colombo è stato stuzzicato ma il presidente non ha voluto sbilanciarsi: “Due anni fa abbiamo ereditato una situazione disastrosa, quindi il primo obiettivo è stato raggiunto perché è quello di essere qua e di aver creato una società che funziona. Il secondo obiettivo riguarda lo stadio: abbiamo bisogno di un impianto diverso, che ci permetta di progettare il futuro. Il terzo obiettivo sono i risultati sul campo: il minimo stagionale è quello di mantenere la categoria; poi nello sport ognuno vuole andare oltre i limiti…”.

 

Il momento “clou” dell’evento è stata la presentazione dei main sponsor, che a loro volta hanno svelato le maglie per la stagione 2017/18. La grande novità è il cambio dello sponsor principale: Enerxenia, la multiutility dell’energia che aveva un contratto anche per la prossima stagione, si è fatta da parte per lasciare spazio a Pontenossa, azienda bergamasca leader in Italia nel trattamento dei fumi di acciaieria e dei materiali zinciferi. La società del gruppo Acsm-Agam resterà comunque al fianco del club biancorosso. E poi è aumentato l’impegno di Dell’Orto, la nota azienda di carburatori. A questo proposito il titolare Andrea Dell’Orto, che è anche presidente del Presidio territoriale di Monza e Brianza di Assolombarda, ha dichiarato: “Abbiamo deciso di contribuire a costruire una squadra vincente. Io lo faccio attraverso una sponsorizzazione e spero che altri in Assolombarda seguano il mio esempio. Perché in Brianza c’è tanta potenzialità inespressa. Certo è che avrò problemi a girare per Seregno (la sua città, che ha la squadra in Serie D, ndr), ma questo è un problema mio”.

calcio monza presentazione nuove maglie 2017 2018 01

Marco Ruscillo di Macron ha dunque illustrato le nuove maglie, che colpiscono per l’originalità del disegno (è stata abbandonata temporaneamente la banda verticale di lato per una banda verticale centrale), ma soprattutto per il fatto che, ma si sapeva, compare in alto al centro lo scudetto tricolore, evento più unico che raro nella storia del Monza. Forse, proprio considerando che si trattava di una maglia storica, sarebbe stato il caso di mantenere ancora per un anno il disegno tradizionale. Ma il marketing richiede sempre qualcosa di nuovo e questo è arrivato. Se non altro la terza maglia, ancora nera, stavolta nella banda contiene anche il bianco oltre al rosso. Si spera venga utilizzata davvero come terza maglia e non come prima come invece avvenuto nell’ultima stagione…“È un disegno realizzato solo per il Monza – ha spiegato Ruscillo – per celebrare il suo ritorno nel professionismo. Sono stati utilizzati materiali di alta qualità, bielastici”.

calcio-monza-sporting-volpari-panella-dell'orto-di-ruscio-ruscillo-somoza-mb

La chiusura di serata è stata dedicata ai politici. Il neosindaco Dario Allevi si è dichiarato “grandissimo tifoso e per questo motivo la mia emozione è grande oggi davanti a queste bellissime maglie. La squadra di calcio è un simbolo di appartenenza a una comunità e lo stadio è un luogo di aggregazione giovanile, come lo era per me al vecchio stadio Sada, quando si era sfiorata più volte la promozione in Serie A. Ringrazio Colombo per il lavoro straordinario che sta facendo, per aver ridato entusiasmo alla città e in particolare ai ragazzi della Curva Sud. Mi auguro anche che la scelta di Dell’Orto sia apripista per altre. Riguardo al Brianteo, è giusto pensare a un ‘concept’ di nuovo stadio, a un Monza Stadium; accelereremo l’iter per rinnovarlo”.

L’assessore allo Sport, Andrea Arbizzoni, che è anche uno dei leader della Curva Sud, ha ricordato come “l’altroieri al Monzello si respirasse la ‘passione pura’ dello slogan di quest’anno. Adesso sono nei panni da assessore, ma mi piacciono di più quelli da tifoso. Dico grazie a Colombo per la voglia di riscatto che ha messo dopo presidenze inguardabili. Colombo è una persona semplice, che ha la capacità del fare brianzolo, che si è circondato di dirigenti del territorio. Ha riportato anche la gente allo stadio oltre che la squadra alla categoria che ci compete. In Comune ripartiamo con straordinaria energia perché finalmente come Amministrazione abbiamo un interlocutore serio. Forza vecchio cuore biancorosso!”. A questo punto Colombo ha riaperto il siparietto che già aveva fatto “assaggiare” l’altroieri, raccontando di come l’abbia sorpreso Arbizzoni, non sapendo che era già stato assessore allo Sport nell’ultima Giunta guidata da Marco Mariani: “Andrea, ti ricordo allo stadio col cappellino, la maglietta, altri abiti improbabili, vestito da ultrà insomma… Non pensavo che tu fossi stato già un amministratore comunale…”. Dopo la risata generale ha rivelato: “Giorni fa gli ho chiesto che abbonamento gli dobbiamo regalare, perché la Tribuna mi sa che non l’apprezza… E lui mi ha risposto di regalargli pure l’abbonamento di Tribuna, che lo gira ad altri, ma che comunque lui si paga l’abbonamento, ma in Curva!”.

A proposito di abbonamenti, sabato scorso è partita la campagna 2017. Quello di Tribuna Vip costa 350 euro intero e 300 euro ridotto (invalidi civili con invalidità superiore al 50%, nati prima dell’1 gennaio 1953, donne, tesserati del Monza Marathon Team, iscritti ai club organizzati di supporters), quello di Tribuna 250 euro intero, 200 euro ridotto e 100 euro studenti (nati dall’1 gennaio 1999 al 31 dicembre 2003) e quello di Curva Sud 120 euro intero, 90 euro ridotto e 50 euro studenti. Gli Under 14 (nati dall’1 gennaio 2004) pagano 10 euro per tutti i settori. È possibile abbonarsi solo presso il Monzello presentando la carta d’identità, il codice fiscale e la Supporter card. Gli abbonati interi e ridotti ricevono in omaggio il giubbotto ufficiale del Monza 1912.

I biglietti delle partite interi costeranno 30, 20 e 10 euro rispettivamente per Tribuna Vip, Tribuna e Curva Sud, quelli ridotti rispettivamente 25, 15 e 5 euro, quelli per studenti rispettivamente 25, 10 e 5 e quelli per gli Under 14 2 euro in ogni settore.

“Sui social network qualcuno ha contestato i prezzi scrivendo che sono troppo alti – ha commentato Colombo – ma noi non siamo più in Serie D, dove i prezzi erano simbolici. Quest’anno siamo allineati con le altre società. Il nostro obiettivo è ringiovanire la tifoseria. Due anni fa abbiamo infatti riscontrato un’età media del pubblico un po’ alta. Dunque abbiamo in vendita abbonamenti ridotti per gli studenti e abbonamenti ancor più ridotti per gli Under 14”.

calcio-monza-maglie-mb

Nel pomeriggio di dopodomani la squadra biancorossa partirà per il ritiro di Piazzatorre, in provincia di Bergamo. Già il giorno successivo, alle ore 17, disputerà nella località della Val Brembana una partita amichevole, che curiosamente sarà contro un’altra compagine di Monza, anch’essa neopromossa (ma in Seconda Categoria), ossia la Pro Victoria 1906, la quale è tra l’altro la società di calcio più antica tra quelle esistenti nel capoluogo della Brianza.

Il ritiro terminerà domenica 30 luglio, ma alle 17 gli atleti agli ordini di Zaffaroni ospiteranno al Monzello per una gara amichevole il Ponte San Pietro-Isola, compagine di Serie D. La stagione ufficiale avrà inizio con la Coppa Italia Lega Pro domenica 6 agosto, che sarà preceduta a metà settimana da un’altra amichevole. Il campionato avrà invece inizio domenica 27 agosto.

Ieri è stato diffuso dalla società anche il nuovo organigramma degli allenatori del settore giovanile. Come da previsione il tecnico della Berretti è Cristian Zenoni, ex giocatore del Monza ma prima ancora della Nazionale, che prende di fatto il posto di Fulvio Saini, passato dalla Juniores del Monza a quella del Seregno. L’Under 17 è stata affidata a Vito Lasalandra, ex giocatore dell’Udinese (gli Allievi A erano quest’anno guidati da Matteo Orlandini, passato all’area scouting). Andrea Antonelli sale dai Giovanissimi A all’Under 16, mentre Francesco Farina scende dagli Allievi B all’Under 15. L’Under 14 è stata data a Luca Morin, proveniente dai pari età del Milan (Fabrizio Seria non ha rinnovato la collaborazione col Monza). I Giovanissimi Under 13 (ex Esordienti A) sono rimasti in mano a Nicolò Ambrosetti, gli Esordienti (ex Esordienti B) ad Andrea Pollastri; invece i Pulcini A sono stati affidati a un altro nuovo allenatore, ossia Andrea Oggioni, facendo scalare Simone Di Luccio ai Pulcini B. Pure i Pulcini C saranno allenati da una “new entry”: Francesco Fasano. Escono di scena Filippo Tellone e Luis Renna. La novità dell’Academy vedrà all’opera come tecnici Christian Mauri, Riccardo Leoni e Riccardo Bolchini. Come preparatori atletici del settore agonistico Luca Molteni è stato affiancato da Andrea Chianca, mentre come preparatori dei portieri Giancarlo Togliatti ha sostituito Maurizio Invernizzi e Simone Grugnale. Tra i fisioterapisti sono stati confermati Gabriele Piovera e Giancarlo Radice; Alessio Montrasio, Massimo Notaro e Giorgio Ravizza sostituiscono Marco Parolini, Nicolò Pomini e Giovanni Tacca. Nell’attività di base i preparatori dei portieri sono Natale Cardinale, Emiliano Monguzzi e Andrea Ipsale, che prendono il posto di Paolo Corbetta.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi