Scatta la Monza-Resegone, Me.Pa. Assicurazioni punta dritta alla vittoria

Scatta la Monza-Resegone, Me.Pa. Assicurazioni punta dritta alla vittoria

Quando lo sport incontra la storia. E, insieme, quasi da 100 anni, affrontano un emozionante percorso di 42 km. Era, infatti, il 1924 quando si svolgeva la prima edizione della Monza-Resegone, la storica manifestazione podistica brianzola organizzata dalla Società Alpinisti Monzesi. Da allora, tra sospensioni e ripartenze, si sono disputate 56 edizioni di uno degli eventi sportivi più conosciuti ed apprezzati dai brianzoli. Che dal 1973, senza interruzioni, seguono con passione le squadre partecipanti alla gara. Il pubblico delle grande occasioni non mancherà nemmeno quest’anno. E’ iniziato, infatti, il count down per la partenza della 57esima edizione della Monza-Resegone. Il 17 giugno alle 21 saranno ben 271 le squadre pronte a partire dall’Arengario, nel pieno centro di Monza. Poi, come da tradizione ormai consolidata, i terzetti iscritti (16 team femminili, 15 misti composti da due donne e un uomo, 69 con due uomini e una donna e 171 tutti al maschile, per un totale di 813 atleti) abbandoneranno il capoluogo brianzolo attraverso via Vittorio Emanuele e via Lecco. Proseguiranno sull’asfalto delle strade a cavallo tra le province di Monza e Lecco fino a Calolzio. Qui i primi tornanti li condurranno ad Erve, dove finisce la strada. E comincia un sentiero ripidissimo e sconnesso, il famigerato “Pra di ratt”, che condurrà le squadre partecipanti all’arrivo sul Resegone, alla Capanna Alpinisti Monzesi, posta a 1.173 metri di altitudine. Anche quest’anno la Monza-Resegone ed i suoi leggendari mille metri di dislivello saranno supportati da diverse realtà del territorio. Tra queste Monza Marathon Team, Credito Valtellinese, ACS Agam, Vero Volley, Me.Pa. Assicurazioni, il Ristornate Pizzeria del Centro. A pochi giorni dalla partenza, quando è stato già sorteggiato anche l’ordine di partenza della più famosa gara podistica della Brianza (clicca qui), Sergio Pattini, titolare della Me.Pa. Assicurazioni, racconta ad MBNews obiettivi ed aspirazioni delle quattro squadre (due maschili, due femminili), che parteciperanno con il logo della società monzese impegnata da oltre 50 anni nel tutelare le persone dagli imprevisti della vita.

mepa-monza-resegone-3-mb (Copia)

Quest’anno Me.Pa. Assicurazioni partecipa alla Monza-Resegone con quattro squadre (due femminili e due maschili). Quali sono le vostre ambizioni di classifica? 

 Sicuramente l’obiettivo è vincere con la nostra squadra A maschile . A comporla, infatti, ci sono tre runner come Nasef Ahmed, Giovanni Gualdi e Dario Rognoni. Ahmed e Gualdi erano anche nel team che nel 2015 ha vinto la Monza-Resegone con il record assoluto di 2 ore, 55 minuti ed un secondo. Con loro c’era anche Carmine Buccilli, che quest’anno ha dovuto dare forfait. Questa volta il nostro terzetto di punta, messo insieme dal capitano e coordinatore sportivo, Orazio Bottura, può puntare a scendere sotto le 3 ore, ma non credo che riuscirà ad abbattere le 2 ore e 55 minuti, un record destinato a durare un bel po’.

Cosa può dirci, invece, riguardo alle altre squadre targate Me.Pa. Assicurazioni?

 La seconda squadra maschile, composta da Pietro Colnaghi, Giorgio Campana Binaghi e Thomas Capponi, ha ottime possibilità di arrivare seconda o terza. Per quanto riguarda i due team femminili, invece, l’obiettivo è cercare di fare il meglio possibile. La prima squadra, Elisa Montrasio, Laura Colombo ed Alessandra Ambrogi, può avvicinare il podio. La seconda, invece, Carmela Quintadamo, Marilena Cenedella e Lorella Fumagalli, è, per così dire, folcloristica ed ha l’aspirazione di arrivare al traguardo della Capanna Alpinisti Monzesi entro le 6 ore.

Per Me.Pa. Assicurazioni il 2017 non è la prima volta alla Monza-Resegone. Quando è nata la vostra partecipazione a questa gara e con quale scopo?

L’esordio di Me.Pa. Assicurazioni è stato nel 2008 e fu subito un secondo posto con la squadra maschile. Da allora siamo sempre arrivati sul podio e ci siamo aggiudicati ben 4 vittorie, la prima nel 2010. Dal 2014, poi, abbiamo sempre allestito anche delle squadre femminili. Ho deciso di unire il nome della mia azienda alla Monza-Resegone perché entrambe sono, in settori diversi, un’istituzione con una tradizione molto forte sul territorio brianzolo. Mi piace l’idea di creare un legame tra noi e questo evento sportivo. Tra l’altro, anche io, da appassionato, pur se nasco nuotatore e mi sono dedicato al triathlon, ho corso la Monza-Resegone quattro volte, l’ultima tre anni fa.

mepa-monza-resegone4-mb (Copia)

Quali sono i ricordi più significativi della vostra partecipazione alla Monza-Resegone?

Indubbiamente il record di due anni fa ottenuto dalla nostra squadra composta da Nasef Ahmed, Giovanni Gualdi e Carmine Buccilli. Dopo il successo, come ogni anno, abbiamo festeggiato con una cena offerta da Me.Pa. Assicurazioni a tutti i suoi atleti. Quell’anno fu un’emozione particolare seguire la gara. Ma essere al seguito dei team è sempre bello. Per questo, tra pochi giorni, seguirò la nostra squadra A con la moto fino ad Erve.

Le squadre targate Me.Pa. Assicurazioni si sono aggiudicate quattro volte il successo nella classifica maschile negli ultimi anni. Puntate a raggiungere, prima o poi, la vittoria anche con una vostra squadra femminile?

Il mio sogno sarebbe quello di costituire un team femminile forte in grado di battere il record assoluto di 3 ore, 42 minuti e 19 secondi, realizzato nel 2011 dalla squadra Cereda Calzature Monza. La mia intenzione, insieme al nostro coordinatore e capitano, Orazio Bottura, era di provarci già quest’anno. Abbiamo contattato atlete di livello nazionale, come Ivana Iozzia e Catherine Bertone, ma sono impegnate con le qualificazioni ai Mondiali di corsa in montagna e non erano disponibili. Ci riproveremo l’anno prossimo.

mepa-monza-resegone-2-mb (Copia)
Cliccando sul seguente link e mettendo il “MI PIACE” sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, Pagina Facebook Ufficiale di MBNews 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Filippo Panza

Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.