16 Giugno 2021 Segnala una notizia
Rapinò il "compro oro", identificato ma è già in carcere

Rapinò il “compro oro”, identificato ma è già in carcere

20 Giugno 2017

Ha aggredito a pugni e chiuso in bagno il titolare del negozio “compro oro” di via Lecco, due anni fa. Al termine di una laboriosa indagine, i carabinieri di Monza lo hanno identificato e gli hanno notificato in carcere (dove è rinchiuso per un altro episodio di rapina) l’arresto per rapina aggravata e sequestro di persona. Addosso aveva le stesse scarpe calzate durante il colpo, due anni fa.

LA VICENDA – E’ accaduto tutto nel maggio del 2015, quando il commerciante in oro si è visto letteralmente aggredire da un trentaseienne albanese che è entrato nel suo locale con fare minaccioso. “Apri la cassaforte, muoviti” e per convincerlo lo ha preso a pugni. Dopo aver arraffato vari monili in oro, il rapinatore ha preso il cellulare del titolare e poi lo ha costretto a seguirlo in bagno, dove lo ha chiuso a chiave ed è fuggito.
“Aiutatemi, vi prego”, le urla del malcapitato sono state udite da un negoziante a lui vicino, dal retro del suo negozio. Questi, passandogli un cacciavite dalla finestra, è riuscito ad aiutarlo a scardinarla e liberarlo. Sul posto era intervenuta una volante dei carabinieri di Monza, che aveva raccolto la testimonianza della vittima, unitamente alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona.

LE INDAGINI – Nonostante la mascherina indossata dal rapinatore, i militari ne avevano ricavato un profilo adeguato al riconoscimento. Rintracciato anche il tragitto da lui effettuato con l’analisi dei tabulati telefonici sul cellulare rapinato, i carabinieri hanno chiuso le indagini e lo hanno identificato. Quando sono entrati nel carcere di Opera dove è rinchiuso dal 2015, con stupore i carabinieri hanno realizzato che il malvivente aveva addosso ancora le stesse scarpe utilizzate per il colpo. Le stesse che lo hanno accompagnato a compiere un’altra rapina, due giorni dopo a Genova, al termine della quale era stato arrestato.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi