Monza, appartamento in fiamme in via Donizetti, muore trentanovenne

Monza, appartamento in fiamme in via Donizetti, muore trentanovenne

È morto probabilmente dopo essere svenuto a causa del fumo, e quando le fiamme hanno divorato la sua casa per lui era già tardi. È la tragedia toccata ad un trentanovenne di Monza, deceduto ieri notte in via Donizetti nell’appartamento interno ad una porzione di villetta a schiera.

incendio-via-donizzetti

L’allarme è scattato verso le tre del mattino, quando sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, allertati dai residenti della zona.

Il proprietario di casa, trovato vestito e con uno strumento musicale poggiato sul letto, è stato probabilmente colto alla sprovvista da una fiammata e, invece di fuggire, potrebbe aver cercato di domare l’incendio finendo per perdere i sensi a causa del monossido di carbonio.

Giuliano Verganti, originario di Monza e per anni residente a Milano, è stato trovato privo di vita dai pompieri che, una volta domate le fiamme, lo hanno scoperto a terra, nel corridioio di casa, con qualche ustione sulle braccia. Le indagini, svolte dalla Polizia Scientifica di Milano, dovranno spiegare le cause del rogo. Sul corpo dell’uomo, che lascia due bimbe piccole avute dalla relazione con una donna terminata tempo fa, sono stati trovati alcuni segni di ustione. L’autopsia stabilirà con certezza le cause del decesso. In via Donizzetti Giuliano, che suona il basso ed altri strumenti in vari locali e con altri artisti monzesi, era tornato a vivere dopo la scomparsa della madre, nella cui abitazione si era stabilito solo. I vicini di casa, a quanto si è appreso, in attesa dell’arrivo dei pompieri hanno cercato di spegnere il rogo usando una pompa da giardino, ma inutilmente.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Valentina Rigano

Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!

Twitter

Iscriviti alla newsletter