10 Maggio 2021 Segnala una notizia
L'intervista a Matteo Pessina: da Monza al Mondiale di calcio Under20

L’intervista a Matteo Pessina: da Monza al Mondiale di calcio Under20

20 Giugno 2017

Il 5 Giugno la nazionale italiana di calcio Under20 ha raggiunto uno storica medaglia di bronzo ai Mondiali di categoria in Corea del Sud. Tra i protagonisti di questa “Giovane Italia” c’è anche Matteo Pessina, centrocampista classe ’97 nato e cresciuto, anche calcisticamente parlando, a Monza. Con la conquista del terzo posto mondiale, il giovane talento di proprietà del Milan ha coronato una stagione che lo ha visto protagonista prima con la maglia del Como, e poi con un’altra maglia azzurra, quella della Nazionale.

MBNews ha intervistato Matteo pochi giorni dopo il rientro dalla Corea, chiedendogli di commentare a caldo l’impresa ai Mondiali Under 20.

Innanzitutto complimenti a te e ai tuoi compagni. Per prima cosa vorrei chiederti: cos’è che ti porti dietro da questa esperienza in Coppa del Mondo?

“E’ stata un’esperienza fantastica, sia a livello personale che di gruppo. Sono state settimane molto intense, con tanto lavoro, ma alla fine i nostri sforzi sono stati ripagati. Certo resta l’amaro in bocca per come è andata in semifinale contro l’Inghilterra, però alla fine loro hanno dimostrato di essere i più forti di tutti alzando la coppa in finale.

Teo.Pessina

Una nazionale di calcio Under 20 non era mai arrivata dove siete arrivati voi. Eppure abbiamo avuto sempre dei settori giovanili parecchio competitivi. Come ci sente ad essere i primi ad aver raggiunto un traguardo di questo tipo?

“E’ fantastico. Siamo entrati nella storia del calcio italiano, e questo ci fa sentire molto orgogliosi di noi stessi. Speriamo che il nostro Mondiale convinca anche qualche squadra di Serie A a puntare sui giovani. Nel nostro calcio c’è sempre stato questo problema. Le società hanno paura di scommettere sui talenti emergenti e preferiscono puntare sui così detti giocatori d’esperienza. Magari i nostri risultati faranno cambiare idea qualcuno”.

Siete entrati nella storia”. Hai detto bene Matteo. Un terzo posto su cui avrebbero puntato in pochi ad inizio Mondiale e che proprio per questo aumenta nella sua importanza. In spogliatoio vi aspettavate di arrivare così lontano, oppure siete andati oltre i vostri stessi pronostici?

“E’ chiaro che siamo partiti con tutte le buone intenzioni, però non era facile ipotizzare di arrivare a prendersi la medaglia di bronzo. Abbiamo incontrato squadre molto forti. Ogni avversario era diverso e abbiamo studiato i sistemi di gioco di ogni squadra che abbiamo affrontato nel corso del torneo. Ripeto, c’è molto lavoro dietro ai nostri risultati.

matt pess

Una stagione molto positiva per te Matteo, coronata con la ciliegina sulla torta del terzo posto al Mondiale. Si può dire che questo è l’anno della svolta per Matteo Pessina?

“Io sono molto contento di come sono andate le cose nel corso della stagione appena conclusa. Ho vissuto esperienze che sono state un motivo di crescita per me. Adesso voglio solo godermi un po’ di riposo prima di ripartire per un nuovo anno, con la solita carica e tanta voglia di crescere”.

Abbiamo provato anche a scucire a Matteo qualche informazione sul suo futuro. I giornali hanno parlato di un possibile interessamento dello Spezia e del Pescara di Zeman, ma il giovane azzurrino brianzolo è stato inequivocabile: “Per ora non c’è nulla di concreto- ha risposto ai nostri microfoni- L’unica certezza che ho per il momento sono le vacanze!”

Cliccando sul seguente link e mettendo il “MI PIACE” sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, Pagina Facebook Ufficiale di MBNews 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Luca Giovannoni
Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi...Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!


Articoli più letti di oggi