25 maggio 2018 Segnala una notizia
Camera di commercio MB non emette più bollettini postali: attenzione alle truffe

Camera di commercio MB non emette più bollettini postali: attenzione alle truffe

19 giugno 2017

Una truffa bella e buona. L’avviso sul sito della camera di commercio c’è già da qualche giorno, ma molte imprese e partite iva della Brianza stanno ricevendo bollettini postali per il pagamento di una fantomatica imposta.

L’abbiamo ribattezzata la truffa del bollettino. Arriva via posta e una presunta “C.C.I.A.A Camera di commercio Industria Artigianato agricoltura” chiede alle imprese di versare una tassa per essere iscritti al Registro Telematico Imprese. Il bollettino che ha ricevuto il nostro lettore parla di un versamento di ben 398,00 euro. Ma non è finita qui: in alto a destra si legge che per chi non verserà l’imposta entro 30 giorni l’importo salirà (nel nostro caso fino a 517,40).

Le prime segnalazioni alla Camera di Commercio risalgono a una settimana fa, ma adesso sembra essere il picco delle consegne. La truffa ad un primo sguardo è a suo modo ben camuffata, tutto sembra vero ad un primo acchito. Ma se solo si guarda più attentamente, per esempio visitando il sito destinatario del versamento www.registrotelematicoimprese.it, ci si accorge che manca qualsiasi contatto telefonico, che alcune parti non sono completate e che in buona sostanza si tratta di una messa in scena. Lo scopo? Spillare soldi a chi magari sbadatamente pensa sia arrivata una nuova gabella.

bolletino-falso-camera-di-commercio-11

Se si va sul sito della camera di commercio di Monza c’è infatti un messaggio in sovra impressione che dice: Attenzione alle truffe! 
Per il pagamento del diritto annuale la Camera di Commercio non emette più i bollettini postali. Il diritto annuale deve essere versato entro la scadenza solo attraverso il modello F24 oppure nel caso di nuova iscrizione di impresa o soggetto REA può essere versato all’atto di iscrizione con la procedura di cassa automatica. Si raccomanda di diffidare da richieste di pagamento avanzate da organismi privati estranei alla Camera di Commercio“.

Non solo, nel caso riceviate anche voi questi bolletini inviateli all’indirizzo urp@mb.camcom.it, che verranno aggiunti a quelli già segnalati alle forze dell’Ordine.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

L’Ndrangheta in Brianza e perchè l’inchiesta Domus Aurea è solo all’inizio

Inchiesta dopo inchiesta il Pm Bellomo sta scoprendo anche in Brianza i legami con la malavita. Restano ancora molte cose da scoprire.

Commercio, a Seregno il cinese Sandro apre l’Iper Store Bazar

Nel locale di via Valassina si possono trovare prodotti di ogni categoria merceologica. Accoglienza, pulizia e ordine sono un must.

Concorezzo, 70enne scende a buttare la spazzatura e viene aggredita

La donna è stata avvicinata da una 36enne che l'ha seguita fino al portone per poi spingerla nel suo appartamento e tentare di derubarla. L'allarme lanciato dai vicini

Vimercate, auto contromano in Tangenziale Est: grave un 84enne

L'uomo ha percorso diversi chilometri in direzione opposta al senso di marcia, fino allo scontro frontale con un'automobile guidata da un 47enne che non sarebbe in pericolo di vita

Il “salotto buono” di Monza sotto scacco tra gang di ragazzi, droga e degrado

Commercianti e residenti sul piede di guerra. L'amministrazione, in particolare l'assessore alla Sicurezza, sta pensando di assumere delle guardie private.