28 Luglio 2021 Segnala una notizia
Vimercate, la mostra V_AIR conquista il pubblico [Foto]

Vimercate, la mostra V_AIR conquista il pubblico [Foto]

22 Maggio 2017

Ha preso il via al Must a Vimercate la mostra collettiva V_AIR. Nella prestigiosa location di Villasottocasa i sette giovani artisti vincitori del bando comunale hanno presentato le loro opere, sei in totale. Delle vere e proprie installazioni non solo da guardare in modo passivo, ma da vivere, analizzare, capire.

Una formula vincente quella del progetto  “V_Air Vimercate Art in Residence” proposta dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con il Must che, sabato 20 maggio, ha riscosso consensi dal numeroso pubblico accorso per il taglio del nastro.

Gli artisti hanno lavorato per tre settimane sul tema: “Brianza terra di tradizione, contraddizione, innovazione”. Ciascuno di loro ha saputo dare una propria interpretazione creativa mettendo in campo tutte le conoscenze del settore artistico di provenienza: dalle più classiche come scultura, pittura, architettura fino all’utilizzo di nuove tecnologie, applicazioni per smartphone e realtà aumentata.

“E’ una mostra che significa molto per il museo, è una lettura nuova dei temi che già noi trattiamo fatta da giovani, fra l’altro non della città – dichiara il direttore del Must Angelo Marchesi – La presenza di queste sette artisti nella nostra comunità ha fatto sì che loro guardavano Vimercate e Vimercate guardavano il loro lavoro”.

VIDEO INTERVISTA ANGELO MARCHESI direttore del MUST

 

IMG_2339

Michele Daneluzzo con il progetto “I lazzari di Vimercate” è andato a caccia di oggetti abbandonati nel territorio. Ha dato loro una seconda vita rendendoli veri e propri elementi di arredo. Il duo Calori&Maillard ha realizzato sculture con attrezzi che propongono un forte richiamo al territorio. A far loro da ispirazione gli artigiani brianzoli a cui hanno fatto visita.

Riccardo Venturi si è concentrato su “Etichette, contenuti, riflessioni” tipiche di Vimercate, ha quindi realizzato un ritratto della città in grado di coinvolgere e dialogare con l’osservatore. Federica Gonnelli con il progetto “Dispositivi” ha ben evidenziato il rapporto ed il confine fra memoria e realtà, fra reale e virtuale, fra movimento e staticità dell’immagine.

Jessica Ferro ha scelto come soggetto per la sua opera il Baco da seta. Un insetto che riveste da sempre un ruolo importante nel panorama economico della Brianza. Joris Iaccarino è andato alla ricerca di loghi abbandonati e grazie all’utilizzo della realtà aumentata è stato in grado di mostrare agli osservatori come questi loghi si presentano adesso e ciò che sono stati in passato.

V_AIR 2

Ad inaugurare la mostra c’erano il sindaco di Vimercate, Francesco Sartini, l’assessore alla Cultura, Emilio Russo e la storica dell’arte Martina Corgnati che ha curato la collettiva. Tutti hanno sottolineato l’importanza di un progetto di questo tipo per la città, un progetto espresso sotto forma di residenza d’artista rivolto ai ragazzi. “I giovani artisti hanno infatti vissuto in prima persona Vimercate e il territorio brianzolo per tre settimane.  Una forma che più di altre ha permesso di evidenziare la relazione, lo stretto contatto tra arte e territorio, tra tradizione e innovazione”.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino all’18 giugno. Ingresso libero

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giacomo Lamperti


Articoli più letti di oggi