24 Luglio 2019 Segnala una notizia
Ricatta per delle foto "piccanti". Carabinieri arrestano un 17enne

Ricatta per delle foto “piccanti”. Carabinieri arrestano un 17enne

20 Maggio 2017

“Il primo amore non si scorda mai”, un detto popolare che per una quindicenne brianzola sarà memoria di amarezza e delusione, perchè il suo “fidanzatino”, dopo averle chiesto alcune foto “piccanti”, l’ha ricattata per ottenere denaro, fin quando non è stato arrestato.

Sembra impossibile immaginare un adolescente capace di estorcere mille euro a una ragazzina, ma a seguito di un’indagine dei carabinieri di Seregno, un giovanissimo è finito in comunità a seguito di arresto in esecuzione di ordinanza di misura cautelare emessa dal Tribunale dei Minori di Milano.

La vicenda risale alla scorsa primavera quando, preoccupati dalle continue richieste di denaro da parte della figlia quindicenne, una coppia di genitori ha deciso di vederci chiaro. “Con noi puoi parlare, cosa succede tesoro?” e da lì lei sarebbe esplosa in un pianto liberatorio, avrebbe infine deciso di raccontare la verità.

Qualche mese fa, dopo aver iniziato a frequentare un ragazzo di diciassette anni di Giussano, la ragazzina avrebbe acconsentito ad inviargli alcune foto “piccanti”, come spesso accade quando si sperimenta il primo rapporto affettivo con l’ingenuità di chi si fida sempre della buona fede altrui. L’adolescente però, a quel punto avrebbe iniziato a chiederle denaro “altrimenti pubblico tutto su internet”. Terrorizzata e distrutta dalla richiesta, la ragazzina avrebbe però acconsentito, arrivando a consegnare nelle sue mani circa mille euro, chiesti ai genitori con scuse sempre meno credibili. Una volta appreso l’accaduto, mamma e papà l’hanno accompagnata a sporgere denuncia.

I militari, a seguito delle indagini con attività tecniche, lo hanno inchiodato. Al giovane sono stati anche sequestrati computer e telefoni cellulari contenenti le prove del suo agire.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

A fuoco appartamento sopra supermercato: paura a Seveso

Non risultano feriti o intossicati, solo tanto spavento a causa del fumo che si è propagato anche all'interno dell'esercizio commerciale

Monza, neopatentato causa tamponamento a catena in via della Giardina

Nessun ferito ma tanti i danni causati dall'incidente

Calci, pugni e rapine a mano armata: sgominata baby gang nel vimercatese

Quattro minorenni sono accusati di aver commesso almeno 12 rapine a danno di giovanissimi, picchiandoli e minacciandoli con un coltello. Avevano come base operativa Le Torri Bianche

Monza, insulti on line: il consigliere Lamperti mette a cuccia la leonessa da tastiera

L'esponente del Pd era stato aggredito per iscritto a causa di alcuni suoi post sul tema immigrazione.

Via Italia a Monza “ripulita” dal degrado grazie alla Polizia Locale

Il servizio ha visto coinvolti 15 agenti del Comando di via Marsala