12 Novembre 2019 Segnala una notizia
Nova Milanese, a fuoco un furgone in via Vesuvio. I carabinieri indagano

Nova Milanese, a fuoco un furgone in via Vesuvio. I carabinieri indagano

11 Maggio 2017

È ormai solo un cadavere di lamiere carbonizzate il Dacia Dokker che due giorni fa, domenica 7 maggio, è andato a fuoco in via Vesuvio, nella zona industriale di Nova Milanese ai confini con Cinisello Balsamo.

Ad allarmare i passanti – che hanno subito avvertito le Forze dell’Ordine –  è stata la densa coltre di fumo maleodorante che attorno alle ore 12.00 si è sprigionata dal furgone posteggiato a pochi passi dalle ditte. Una nube nera che ha ricoperto i cieli della periferia novese e che ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco di Desio.

Sedate in breve tempo le fiamme che lo avvolgevano, il furgone è finito sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri di Nova Milanese. Gli uomini dell’Arma novese si sono subito messi all’opera, andando alla ricerca delle informazioni utili a costruire un identikit del possibile “piromane”, o quantomeno, delle cause che hanno scatenato l’incendio.

Purtroppo, però, un alone di mistero avvolge il Dokker. Tra la ferraglia ancora calda e i vetri esplosi per il calore, gli uomini in divisa non hanno trovato traccia delle targhe del veicolo. Fatto che lascerebbe pensare a un incendio doloso. Inoltre è stato impossibile per i Carabinieri rilevare nell’immediatezza il numero di telaio del veicolo.

Le cause del rogo sono dunque in via di accertamento. Gli uomini del comando di Nova stanno infatti indagando sul caso per cercare di capire chi o cosa abbia provocato l’incendio.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo De Padova
Brianzolo dal 1992, anche se la carta di identità dice "nato a Milano". Mi sono Laureato in Comunicazione, media e pubblicità alla IULM di Milano e ho una passione viscerale per il giornalismo e per i motori. Innamorato della buona scrittura e della buona letteratura. Fedele all'etica del dubbio e conscio che la risposta fondamentale sulla vita, il mondo e tutto il resto è 42, vado alla ricerca della corrispettiva, sostanziale domanda.


Articoli più letti di oggi

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Addio al giudice Giuseppe Airò: era da 40 anni in servizio al Tribunale di Monza

E' deceduto oggi il giudice del Tribunale di Monza Giuseppe Natalino Airò. Sessantotto anni, dagli anni Ottanta in servizio a Monza. Era da alcuni mesi assente dal lavoro per problemi di salute.

Incendio al castello di Sulbiate: arrestata l’autrice del rogo

E' finita in manette l'autrice dell'incendio al castello di Sulbiate: si tratta di una donna italiana, impiegata, residente nella periferia ovest di Milano. Il movente è passionale.

Concorezzo, violenta lite tra due donne fuori da un locale: una finisce in ospedale

Violenta lite tra due donne di nazionalità ecuadeoregna, a Concorezzo, fuori da un locale. Una delle due ha avuto la peggio ed è finita in ospedale in codice giallo.