Un “muro” di scarti edili stoccati a Monza: denunciato titolare

Un "muro" di scarti edili stoccati a Monza: denunciato titolare

Oltre 250 metri cubi di materiale edile stoccato su un terreno non idoneo: una denuncia. Il 16 maggio scorso, gli agenti della Polizia Locale di Monza hanno effettuato un controllo in un area privata sita nelle vicinanze di via Mercadante.

Lo spazio, 20 metri per 6, era adibita a stoccaggio di materiale edile di vario tipo: mattonelle, cumuli di sabbia, scarti da lavoro. Presente anche un dispositivo utilizzato per tritare e compattare i vari rifiuti.

Il proprietario, 59 anni di Bossico, avrebbe dichiarato ai vigili di produrre del materiale da utilizzare poi nei sottofondi stradali. Gli agenti hanno prelevato vari campioni per sottoporli ad analisi utili a capirne la composizione.

La denuncia è scattata in quanto l’uomo stoccava il tutto su un terreno che non rispettava i criteri di idoneità (l’area era semplicemente asfaltata e priva della conforme lastricatura).  Ma non solo: mancate autorizzazioni sono state riscontrare anche nella ditta che il proprietario utilizzava per lo smaltimento dei rifiuti.

edile2

edilizia3

Cliccando sul seguente link e mettendo il “MI PIACE” sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, Pagina Facebook Ufficiale di MBNews 


Su Valentina Vitagliano

Valentina Vitagliano nata a Cagliari 30 anni or sono. Brianzola d’adozione, come giornalista inizio a “gattonare” otto anni fa nella carta stampata. Nel 2011 l’incontro con il giornalismo online ed è stato subito amore. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina. La mia più grande passione? Oltre la fotografia e i libri di John Fante... i miei pesci rossi!