18 Settembre 2019 Segnala una notizia
Il nuovo vademecum dei carabinieri contro le truffe agli anziani

Il nuovo vademecum dei carabinieri contro le truffe agli anziani

29 Maggio 2017

La truffa dello specchietto, quella dell’acqua, del finto carabiniere o avvocato, del carrello e del finto tecnico. Queste le tipologie di truffe che, negli ultimi anni e mesi, hanno visto protagonisti malviventi ed anziani, spesso vittime di ingenuità e della malafede di chi bussa alle loro porte.

Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione nazionale sul fenomeno delle truffe commesse ai danni degli anziani, il Comandante Provinciale di Carabinieri di Milano, Colonnello Canio Giuseppe La Gala, ha presentato sabato mattina un Vademecum contro le truffe in cui sono illustrate in modo dettagliato le tecniche impiegate dai truffatori nel territorio delle province di Milano e di Monza e Brianza, e i consigli utili dei Carabinieri per evitare di rimanere vittime di tale odioso reato. L’evento si inserisce nelle iniziative di vicinanza al cittadino promosse dall’Arma dei Carabinieri, in particolare in questo momento storico in cui il triste fenomeno delle truffe ai danni delle fasce più deboli della popolazione costituisce una vera e propria emergenza.

E’ importante, per la cittadinanza, prestare attenzione alla campagna di sensibilizzazione mediatica che i carabinieri hanno predisposto, attraverso lo svolgimento di conferenze e incontri presso parrocchie, centri per anziani, circoli ricreativi e centri di aggregazione in genere, nel corso dei quali sono stati diffusi i consigli pratici raccolti nel Vademecum che, in diversi casi, hanno consentito alle ignare vittime di far desistere i malfattori, rivolgendosi ai Carabinieri. La truffa dello specchietto consiste nell’utilizzo, da parte dei malviventi, di noci per simulare l’urto della macchina delle vittime, per poi usare un pastello nero che disegni sulla carrozzeria del truffatore un finto danno.

Imperversano sempre più spesso le truffe telefoniche dove agli anziani viene detto che figli o parenti sono in carcere per incidenti, e che necessitano del pagamento di una “cauzione” per uscire, che in Italia però non esiste. E poi ci sono in finti tecnici del gas, dell’acqua o del municipio che, con la scusa di utilizzare dispositivi “dannosi” per soldi e gioielli, spingono le vittime a riporli in un sacchetto nel frigorifero, per poi sparire con tutto il bottino. Non mancano nemmeno i falsi vigili, poliziotti e carabinieri che, con abbigliamento simulato o contraffatto, con la scusa di entrare in casa per controlli, poi portano via sempre denaro e gioielli.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Scoperta officina abusiva: all’interno auto usate da rapinatori e spacciatori

i “titolari”, padre e figlio, sono stati denunciati, mentre per altre tre persone è stato proposto di foglio di via. Arrestato un quinto uomo

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Monza, un anno di Ponte Colombo chiuso. A breve la gara per la demolizione

I costi previsti per la demolizione e ricostruzione della passerella sono di circa 750mila euro

Monza, scoppia la guerra del verde fra giunta municipale e giardinieri del Comune

Le aziende titolari della manutenzione lamentano servizi non pagati per 1,6 milioni, ma il vice sindaco Villa evidenzia numerosi inadempimenti.