European Le Mans Series, 4 Ore di Monza: tripletta Oreca nelle qualifiche 

European Le Mans Series, 4 Ore di Monza: tripletta Oreca nelle qualifiche 

Prove, qualifiche e gare hanno animato la seconda giornata del weekend targato ELMS all’Autodromo Nazionale Monza.

Dopo le libere svoltesi ieri in mattinata, i bolidi dell’European Le Mans Series hanno dato vita alle tre sessione di qualifica, dieci minuti per ogni categoria. Nella LMP2 tre Oreca ai primi tre posti. La 07 numero 39 del team Graff – con l’equipaggio formato dai transalpini Eric Trouillet/Paul Petit/Enzo Guibbert – ha fatto registrare (con Guibbert) il miglior tempo con 1:36.526 alla media di 216.1 Km/h. Alle sue spalle la numero 21 del team DragonSpeed (guidata da Hedman/Lapierre/Hanley) e la numero 22 del team G-Drive Racing (con Rojas/Hirakawa/Roussel). Quarta la Ligier JSP217 numero 32 del team statunitense United Autosports (equipaggio Owen/de Sadeleer/Albuquerque). Una Ligier sempre dell’United Autosports ha staccato invece il miglior crono nella categoria LMP3: è la numero 3 condotta da Patterson/Boyd/England. La Ferrari 488 Spirit of Race di Cameron/Griffin/Scott è risultata la migliore infine fra le LMGTE.
La 4 Ore, con 36 vetture sulla griglia di partenza (12 LMP2, 17 LMP3 e 7 LMGTE), si svolgerà oggi con partenza alle ore 13.30. Nel corso della mattinata Pitwalk (dalle 9.30 alle 10.30) e sessione autografi (dalle 9.45 alle 10.15).

Protagoniste ieri anche le altre serie. Gara 1 della TCR International Seriesha visto ai primi due posti due Honda Civic del team M1RA: vittoria, alla media di 171.8 Km/h, per Roberto Colciago che ha preceduto il compagno di team, l’ungherese Attila Tassi. Terzo posto per la Seat Leon dello spagnolo Pepe Oriola (Lukoil Craft-Bamboo Racing). Ha consegnato i premi Gabriele Tarquini, pilota di Formula 1 e campione Wtcc nel 2009. Colciago guadagna la testa alla Prima variante dopo il via e brucia il belga Frédéric Vervisch (Audi RS3 LMS del Comtoyou Racing) partito dalla pole e poi deve difendersi dai ripetuti attacchi di Tassi. In precedenza l’ungherese aveva ingaggiato un avvincente duello con Oriola. Domani gara 2, sempre di 30 minuti, con il via alle 14.30.

In gara 1 del World Series 3.5 Formula V8 taglia per primo il traguardo l’israeliano Roy Nissany (RP Motorsport) ma per una penalizzazione di cinque secondi (taglio di chicane) la vittoria va all’austriaco della Lotus René Binder (nella foto). Sul terzo gradino del podio il russo Matevos Isaakyan (SMP Racing by AVF). In pole position è ancora una volta in stagione Pietro Fittipaldi, il pilota della Lotus nipote di Emerson, che si attarda però al via e finisce nelle retrovie: alla fine si deve accontentare del giro più veloce. La gara vive sul duello sul filo dei secondi fra Nissany e Binder che da buon ragioniere sfrutta la penalità dell’israeliano per risultare primo nella classifica finale. Domenica gara 2 (nuovamente di 40 minuti + 1 giro), dalle 15.25.

Nella gara della Michelin Le Mans Cup successo, dopo due combattutissime ore di gara, della Liger del Nielsen Racing con i britannici Colin Noble e Anthony Wells. Bel duello finale fra lo spagnolo Alexander Toril (Norma DKR Engineering), secondo, e Maurizio Mediani (Liger Spirit of Race).

Oggo ingresso 10 euro (8 euro ridotto), parcheggio gratuito negli spazi consentiti. Altre informazioni su www.monzanet.it e www.europeanlemansseries.com.

Foto di Luca Colnago

 


Su Fonte Esterna

Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.