21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Varedo, c'è lo "spazzino investigatore": lente di ingrandimento sulla differenziata

Varedo, c’è lo “spazzino investigatore”: lente di ingrandimento sulla differenziata

14 Aprile 2017

Varedo rafforza i controlli contro i furbetti dell’indifferenziata. E lo fa istituendo, in collaborazione con Gelsia Ambiente, una sorta di operatore ecologico “investigatore” dei sacchi dell’immondizia. A partire dal prossimo maggio, infatti, un addetto della società di servizi d’igiene, in qualità di “incaricato di pubblico servizio”, batterà le strade di Varedo alla ricerca di eventuali abusi nel conferimento dei rifiuti.

L’operatore ecologico avrà dunque il compito di verificare, nelle zone più critiche della città, il corretto adempimento da parte dei cittadini alle norme sulla raccolta differenziata. I sacchi sospetti saranno ispezionati dall’addetto che, se riscontrerà degli illeciti, cercherà di risalire ai responsabili segnalando con foto e verbale il caso alla Polizia Locale. Ricevuta l’indicazione, gli agenti locali procederanno a sanzionare il cittadino sporcaccione.

I controlli saranno effettuati settimanalmente, con una o due uscite dell’operatore in zone prestabilite di concerto con l’ente comunale. Particolare attenzione sarà riservata alla periferia della città, laddove cioè l’agglomerazione delle abitazioni ha creato nel tempo situazioni delicate.

L’iniziativa, già sperimentata positivamente nei comuni di Desio e di Cesano Maderno, proseguirà per almeno un anno. Al termine dei dodici mesi di sperimentazione, gli uffici comunali verificheranno la bontà del progetto e valuteranno se affiancarlo al famoso “sacco blu”, probabilmente in arrivo a Varedo nel prossimo anno.

Soddisfatto l’assessore all’Ambiente e vice sindaco di Varedo, Fabrizio Figini: “L’amministrazione con questa iniziativa vuole dare un segnale forte in un tema importante come quello ecologico. Seppur i dati indichino che la maggior parte dei varedesi stia facendo un’ottima raccolta differenziata, ci sono ancora dei «furbetti» da mettere in riga. Ebbene, per correttezza nei confronti dei cittadini ligi al dovere, vogliamo che questi furbetti non la facciano franca, toccandoli laddove fa più male: nel portafoglio. L’operatore, che in questi giorni ci verrà indicato da Gelsia, sarà nominato, dal sindaco in persona, «incaricato pubblico» e darà una mano alla Polizia Locale a scovare gli incivili e a sanzionarli.”

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo De Padova
Brianzolo dal 1992, anche se la carta di identità dice "nato a Milano". Mi sono Laureato in Comunicazione, media e pubblicità alla IULM di Milano e ho una passione viscerale per il giornalismo e per i motori. Innamorato della buona scrittura e della buona letteratura. Fedele all'etica del dubbio e conscio che la risposta fondamentale sulla vita, il mondo e tutto il resto è 42, vado alla ricerca della corrispettiva, sostanziale domanda.


Articoli più letti di oggi