San Gerardo, nuova donazione di Brianza per il Cuore e Mitsubishi Electric

San Gerardo, nuova donazione di Brianza per il Cuore e Mitsubishi Electric

“Attraverso questa donazione, il San Gerardo avrà la possibilità di eccellere nella corretta gestione dell’emergenza nei momenti di primo soccorso,  e nell’efficacia delle cure erogate nei reparti dei nostri presidi ospedalieri”. Il direttore generale ASST Monza Matteo Stocco commenta cosí l’arrivo del nuovo manichino destinato alle esercitazioni di rianimazione cardiopolmonare e arresto cardiaco, devoluto da Brianza per il Cuore e Mitsubishi Electric all’ospedale San Gerardo di Monza.

Mb brianzaperilcuore5
Il manichino in questione sarà disponibile quotidianamente per il personale sanitario di ben tre reparti della struttura ospedaliera . Gli infermieri di Cardiologia, Cariochirurgia e dell’unità cronica potranno utilizzarlo per mantenersi in costante allenamento rispetto alle manovre rianimatorie, con la possibilità  di simulare situazioni di emergenza in cui stimolare la sinergia tra tutti i componenti dell’equipe assistenziale. “L’arrivo di questo manichino ci darà la possibilità di costruire percorsi meno complicati dal punto di vista organizzativo, aumentando al contempo il livello di efficacia delle operazioni- ci racconta il dott. Achilli- Il S. Gearardo è uno dei pochi ospedali che ha cominciato vent’anni fa ad utilizzare un sistema di allerta dell’emergenza per l’arresto intraospedaliero. Anche per questo abbiamo raggiunto grandissimi risultati, che ci sono stati riconosciuti persino all’estero. Una delle riviste di cardiologia  più importanti  a livello europeo,  ha pubblicato infatti i dati relativi agli ultimi cinque anni sull’arresto cardiaco qui al S. Gerardo. Ebbene i dati di sopravvivenza legati a queste operazioni testimoniano che l’assoluta eccellenza del nostro reparto è ormai riconosciuta internazionalmente”.

In dotazione al manichino, Brianza per il cuore e Mithsubishi hanno deciso di donare alla cardiologia del San Gerardo anche uno Shocklinkstrumento in grado di connettere il defibrillatore al manichino rendendo l’addestramento ancor più realistico. Una donazione che è  motivo d’orgoglio per Brianza per il cuore, che, come si evince dalle parole della presidente Laura Colombo Vago, da oltre 15 anni si occupa di defibrillazione precoce, tenendo corsi per l’insegnamento delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e l’ utilizzo del defibrillatore . “Queste donazioni ci danno la possibilità di restituire al territorio un contributo, che possa dare un apporto concreto alle comunità con cui entriamo in contatto, siano queste scuole, associazioni, enti pubblici o altro ancora”. Queste invece le parole di Elena Tagliani di Mitsubishi Electric, che ha ribadito l’attenzione dedicata al sociale dalla compagnia giapponese.

Mb Brianza per il cuore

La cura passa attraverso la preparazione del personale sanitario. Per questo, la donazione al reparto di cardiologia del San Gerardo, potrà migliorare concretamente le condizioni di lavoro dei medici e conseguentemente quelle di salute dei pazienti.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Luca Giovannoni

Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi...

Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!