18 Settembre 2021 Segnala una notizia

Nordafricano aggredito in strada, è il terzo in meno di due settimane

18 Aprile 2017

Un ventitreenne marocchino è stato ferito con colpi alla testa, forse anche con un collo di bottiglia rotto, questa mattina all’alba in via Enrico da Monza. È il terzo episodio analogo in meno di due settimane.

Lo hanno accerchiato in tre, aggredito a pugni, schiaffi e lasciato a terra sanguinante. Alla testa aveva contusioni e ferite. A notarlo sono stati alcuni automobilisti di passaggio, che hanno telefonato al 112. Soccorso, il giovane è stato trasportato al San Gerardo di Monza in codice giallo, non in pericolo di vita. Secondo quanto ha raccontato ai militari, ad aggredirlo sarebbero stati altri tre nordafricani, di cui però non ha saputo fornire le generalità o indicazioni utili per identificarli.

Nemmeno sul movente dell’aggressione il ragazzo ha voluto fornire spiegazioni. I carabinieri stanno indagando per risalire all’identità degli aggressori, sperando che il ferito nei prossimi giorni si mostri più collaborativo.  Analoghi episodi si sono verificati a Monza nelle scorse due settimane, dove altri quattro uomini, tutti stranieri, sono rimasti vittime di aggressioni da parte di altri extracomunitari, in via Manzoni e nei pressi della Stazione di Monza.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi