27 Settembre 2021 Segnala una notizia
Monza, dopo il caffè insultano lo Stato: denunciati

Monza, dopo il caffè insultano lo Stato: denunciati

3 Aprile 2017

In Italia con la famiglia ma non “apprezzano” lo Stato in cui vivono: coppia di fratelli denunciati per vilipendio. Il fatto è accaduto il primo aprile a Monza. Gli agenti della Polizia Locale, percorrendo corso Milano, hanno notato una vettura mal parcheggiata tanto da impedire la correttezza circolazione delle auto.

Fermati per emettere regolare verbale si sono poco dopo imbattuti in un 21enne, originario dell’Albania ma residente in città,  proprietario del mezzo. Il giovane in quel momento si trovava all’interno del MacDonald’s per un caffè e alla vista dei vigili non ha reagito bene. ” Viviamo in un Paese che multa e discrimina i cittadini stranieri solo per aver preso un caffè” ha gridato agli agenti. Il tutto si è poi concluso con pesanti offese allo Stato.

Sbigottiti gli uomini in divisa non hanno potuto far altro che denunciarlo per vilipendio allo Stato Italiano.

Medesima scena il giorno prima: stesso caffè, stesso locale, stessa macchina, stesso parcheggio selvaggio. Identica anche la reazione. Il protagonista però questa volta era il fratello 23enne. Anche lui, neppure a dirsi, ha espresso parole non troppo gioviali nei confronti del Paese.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi