Quantcast
Brianza SiCura, un successo l'incontro con la Commissione antimafia - MBNews
Attualità

Brianza SiCura, un successo l’incontro con la Commissione antimafia

Brianza SiCura, il progetto sovracomunale a favore della legalità nato nel 2014 a Seveso, ha incontrato in Regione i consigliere della Commissione speciale antimafia.

brianza_sicura_commissione_antimafia

Martedì 26 aprile una delegazione di Brianza SiCura è stata accolta in Regione Lombardia per un’audizione con la Commissione speciale antimafia. L’incontro, durato circa due ore, è stato un successo: i consiglieri, riferisce Giorgio Garofalo, presidente di Brianza SiCura, hanno mostrato di apprezzare il progetto, nato nel 2014 per contrastare la criminalità organizzata con un approccio sovracomunale, interessandosi alle iniziative e al percorso compiuto dal gruppo in questi tre anni.

«Avevamo incontrato il consigliere regionale Gian Antonio Girelli mesi fa – ricorda Garofalo -. Gli avevamo parlato del progetto e ci aveva chiesto di presentare in Commissione l’esperienza di BrianzaSicura: da qui, la richiesta di audizione». Tra le attività di Brianza SiCura, martedì si è parlato di informazione e formazione, con la costituzione di una banca dati on line sulle infiltrazioni della criminalità di stampo mafiosa sul territorio, e del progetto “Brianza trasparente”, un’analisi dettagliata di come i 55 comuni della Provincia ottemperino alle leggi sulla trasparenza e la lotta alla corruzione. Sarà inoltre commissionata all’Università degli Studi di Milano una ricerca accademica sulla sicurezza, per analizzare i problemi di illegalità nel mondo economico e produttivo.

Una serie di iniziative che ha favorevolmente impressionato la commissione, colpita anche dall’esperienza particolare di Brianza SiCura: «Ci hanno fatto i complimenti per la nostra capacità di far convivere cittadini e amministrazioni – ha spiegato Garofalo -. Ci hanno chiesto anche di collaborare con loro riguardo al territorio e a dar loro un parere sui bandi regionali sulla legalità: vorrebbero che li esaminassimo per giudicare se sono davvero utili». Tra i pregi di Brianza SiCura c’è sicuramente la sua capacità di parlare della legalità in modo trasversale, avvicinando i cittadini alla macchina amministrativa e viceversa. «È una sfida – commenta Garofalo -, ma stimolante. Basti pensare che siamo arrivati a coinvolgere 13 amministrazioni brianzole, e presto potremmo arrivare a 15: ci hanno contattati, interessati, i comuni di Arcore e Besana in Brianza».

Brianza SiCura si riunisce a cadenza mensile nei diversi comuni aderenti al progetto. Il prossimo incontro, come sempre aperto al pubblico, si terrà il 2 maggio alle 21.00 presso la sala Giunta del Comune di Nova Milanese, in via Villoresi 34.

commenta