25 Luglio 2021 Segnala una notizia
Si finge carabiniere e rapina una coppia: le indagini scovano il colpevole

Si finge carabiniere e rapina una coppia: le indagini scovano il colpevole

5 Marzo 2017

Aveva derubato coppia di ragazzi, ma le indagini dei carabinieri lo hanno incastrato. La tentata rapina era successa sette mesi fa ai danni di due fidanzatini presso la stazione di Milano-Lambrate.

LA VICENDA – Lei 18 anni, lui 24, nella serata del 24 luglio sono stati avvicinati da uno sconosciuto che, fingendosi carabiniere, con una pistola in pugno, gli ha rubato borsetta e borsone. Il giovane però, non ci ha pensato due volte, ha reagito: inseguito il rapinatore, l’ha bloccato e recuperato la refurtiva. Ma non è tutto, tirato fuori il cellulare gli ha scattato una foto, dove si leggeva parzialmente la targa dell’utilitaria utilizzata per scappare.

Fatta denuncia dai carabinieri di Monza, dove la ragazza è residente, sono partite le indagini. I militari, grazie anche all’immagine scattata, hanno rintracciato il presunto responsabile, un 21enne milanese, incensurato.

Ieri, gli uomini dell’arma hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Milano. I Carabinieri lo hanno rintracciato a Milano presso la propria abitazione, dove dovrà rimanere ai domiciliari in attesa del giudizio.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi