31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza-Olginatese 3-0. È la settima vittoria casalinga consecutiva

Monza-Olginatese 3-0. È la settima vittoria casalinga consecutiva

6 Marzo 2017

Settima vittoria casalinga consecutiva per il Monza: la Federcalcio ormai sa come vanno a finire le partite al Brianteo, cioè con una festa che dagli spalti scende in campo a contagiare i giocatori biancorossi, e così ha mandato l’arbitro ad hoc da Avellino, Fabio Mattia… Festa.

 

Ci affidiamo alle battute perché gli incontri dei ragazzi allenati da Marco Zaffaroni cominciano un po’ ad annoiare, in senso positivo ovviamente. Se fosse la Serie A le agenzie di scommesse toglierebbero la possibilità di scommettere sul risultato del Monza, lasciando solo quelle sul numero di gol, sul minuto in cui arrivano, eccetera. È una sensazione mai provata perché mai i biancorossi nella loro storia sono andati a un ritmo così elevato, facendo finora registrare 21 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta. Ma del resto solo altre due volte, nel 1941/42 e la scorsa stagione, si sono ritrovati a disputare una quarta serie dilettantistica.

 

calcio-monza-olginatese-feste-curva-mbAnche oggi il Monza è partito tutto sommato prudente, prendendo le misure degli avversari, sfiancandoli con giocate precise e veloci, ma restando equilibrato. Difesa solida, centrocampo ispirato e fantasia in attacco: di fronte a una squadra quasi perfetta per la Serie D l’Olginatese, quart’ultima in classifica e tra l’altro reduce da 4 sconfitte senza gol segnati, non poteva certo durare a lungo con la porta inviolata. E anche dopo l’1-0 la musica non è cambiata: la squadra di casa a orchestrare il gioco, gli ospiti a cercare di tappare le falle. Solo il classico “gol della domenica” avrebbe potuto dar fastidio ma non è arrivato. Sul 2-0 la partita si è chiusa del tutto e allora c’è stato spazio anche per divertirsi un po’ al punto che sul 3-0 si è respirata aria di goleada come nella gara di andata, conclusasi 5-1. Del resto si affrontavano il secondo miglior attacco del girone e la seconda peggior difesa… Insomma, il Monza è talmente superiore alle avversarie che ormai ci si stufa e non si vede l’ora che inizi la prossima stagione, in Divisione Unica di Lega Pro naturalmente. La matematica non lo dice ancora, perché attualmente mancano 15 punti da mettere assieme nelle ultime 8 partite, ma solo un’inverosimile catastrofe sportiva potrebbe impedire al presidente Nicola Colombo di festeggiare a fine stagione. I punti di vantaggio sulla Pergolettese sono sempre 10, ma quelli sul Ciliverghe Mazzano, fermato sul pari a Dro, sono saliti a 13. D’accordo che il Monza le deve ancora affrontare tutte e due (la “Pergo” a Crema tra l’altro), ma la realtà dice che i tifosi si dividono ormai tra chi dice che la promozione arriverà prima di Pasqua e chi dopo…

 

Per l’esordio casalingo con le maglie sponsorizzate da Enerxenia il tecnico di Gerenzano ha dovuto fare a meno degli infortunati Origlio e Roveda e così in difesa Guanziroli è stato spostato dalla fascia destra a quella sinistra e in sua vece è stato inserito Costa; in mezzo è stato rimesso Ruffini al posto di Caverzasi. L‘Olginatese allenata da Fabio “Gatto” Corti si è presentata con due attaccanti diversi dai soliti: Rebecchi non è stato convocato e Recino ha iniziato dalla panchina; al loro posto hanno giocato Maresi e Rigamonti.

 

La prima occasione per il Monza si registra all‘8‘: il calcio di punizione di Guidetti è però parato agevolmente da Celeste. Al 28′, invece, tocca a Battaiola buttarsi per bloccare una conclusione in diagonale di Cestagalli. 1’ dopo Laribi manda alto da fuori area. Al 33′ c’è la prima vera emozione: un cross basso di D’Errico dalla sinistra viene respinto da Celeste sui piedi di Palazzo, immediatamente attaccato da due difensori; l’attaccante biancorosso si libera dalla morsa a fatica, riuscendo a calciare la palla, che sbatte su Celeste e rotola verso la rete, ma proprio sulla linea Cestagalli allontana; nel prosieguo dell’azione Guidetti spara alto. Al 37′ il Monza passa comunque in vantaggio al termine di una bella combinazione di prima D’Errico-Barzotti-Palazzo-Barzotti: quest’ultimo fa passare la sfera sotto il corpo del portiere della compagine lecchese.

 

L’avvio di ripresa è, e anche questa è una costante, di forte impatto da parte biancorossa. Già al 6′ Palazzo libera Barzotti a tu per tu col portiere ospite e il numero 9 gli tira addosso; la palla viene raccolta da D’Errico  che centra il palo. Al 12′, però, Guidetti serve Barzotti al limite dell’area che, spalle alla porta, si gira di scatto e di sinistro infila l’angolino con Celeste che resta a guardare. 2’ dopo D’Errico lancia in profondità Guidetti che serve di petto Palazzo, bravo a inserirsi in area e a fulminare Celeste. Al 24′ anche D’Errico prova a entrare nel tabellino dei marcatori, ma il suo classico destro a giro da posizione defilata si stampa sulla traversa. Al 38′ l’Olginatese ci prova con Brognoli da 30 metri: Battaiola devia in corner con un bel tuffo. Al 49′ una conclusione di Guanziroli passa alta di poco.

 

calcio-monza-zaffaroni-mbIn sala stampa Zaffaroni ha recitato a memoria il solito copione: ”La partita è stata affrontata nella maniera giusta perché i giocatori dell’Olginatese sono giocatori importanti per la categoria. Non era una gara da sottovalutare. Se la partita è diventata semplice è perché alla base c’è stato un comportamento giusto da parte della mia squadra. In difesa ho fatto rientrare Ruffini e poi, siccome Origlio ha un affaticamento muscolare e non abbiamo voluto rischiarlo, ho messo in campo Costa che non giocava tanto da un po’ di tempo. Barzotti? Ha fatto una buona partita. Si meritava una doppietta per il lavoro che sta facendo. Ma non deve accontentarsi. Tutta la squadra ha ancora tanti margini di miglioramento. Sta facendo molto bene, ma può fare ancora meglio. La sosta del campionato di domenica prossima? È pericolosa dopo una vittoria per 3-0: c’è il rischio di rilassamento. Comunque sabato prossimo disputeremo una partita al Brianteo contro la Bustese (squadra di Serie D, ma inserita nel Girone A, ndr): a parte il fatto che giocheranno quelli che finora hanno giocato poco, sarà un’amichevole per modo di dire, perché non voglio che si perda la concentrazione e la determinazione delle gare di campionato. Per il resto ci alleneremo col solito programma: l’unica differenza sarà che ai giocatori è stato concesso un giorno di riposo in più, dunque si riprenderà a lavorare mercoledì prossimo”.

 

calcio-monza-barzotti-mbPer l’eroe della giornata Matteo Barzotti è stata “la prima doppietta a Monza. Per me l’importante, comunque, è che vinca la squadra. Oggi è andata così anche perché c’erano più spazi tra il centrocampo e la difesa avversarie. All’obiettivo che tutti sappiamo manca ancora parecchio, ma non dobbiamo pensarci. Dobbiamo affrontare le partite come stiamo facendo e quando quella cosa arriverà arriverà. Il rapporto con Zaffaroni? È un rapporto di lunga durata ed è ottimo. Lui è un bravissimo allenatore oltre che una brava persona. Mi trovo bene con le sue idee di gioco e anche con la sua mentalità. Ci capiamo abbastanza. Se mi aspettavo a inizio stagione di giocare così tanto? Diciamo – conclude sorridendo – che quando sono arrivato pensavo di giocare come laterale alto…”.

 

Il Monza tornerà in campo per una partita ufficiale domenica 19 marzo, alle ore 14.30, al Comunale di Scanzorosciate. Sette giorni dopo, con inizio alle 15, ospiterà al Brianteo il Caravaggio.

 

 

MONZA-OLGINATESE 3-0 (1-0)

MONZA (4-4-2): Battaiola; Costa, Ruffini, Riva, Guanziroli; Ramponi, Guidetti, Perini (40′ s.t. Palesi), D’Errico; Barzotti (28′ s.t. Santonocito), Palazzo (20′ s.t. Ferrario). A disp.: Confortini, Caverzasi, Chiarion, Adorni, Stronati, Gasparri. All.: Zaffaroni.

OLGINATESE (3-5-2): Celeste; Tarasco, Narducci, Mara; Menegazzo, Laribi, Rossi (37’ s.t. Nasatti), Brognoli, Cestagalli; Maresi (23’ s.t. Ferrari), Rigamonti (5’ s.t. Recino). A disp.: Corbetta, Corti A., Sperandio, Fabiani, Bazzani, Marinoni. All.: Corti F..

ARBITRO: Festa di Avellino.

MARCATORI: 37′ p.t. Barzotti, 12′ s.t. Barzotti, 14′ s.t. Palazzo.

NOTE: calci d’angolo 9-1; ammoniti Perini e Rossi; recupero 1′ e 4′; spettatori paganti 265 per un incasso di 1945 euro, abbonati 950 (quota non comunicata).

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi