Ambiente

Grugnotorto: il Parco accoglie Monza e Lissone con una biciclettata

Con l'ingresso dei due nuovi comuni Il parco sarà così ancora più grande, passando dai 1.460 ettari attuali ai futuri 1.800 ettari.


Dopo Desio, entrato nel Grugnotorto da quest’anno, altri due nuovi comuni sono pronti ad entrare nel Parco. Sono Lissone e Monza per i quali sono state avviate le procedure di riconoscimento in provincia di Monza e Brianza. Il parco sarà così ancora più grande, passando dai 1.460 ettari attuali ai futuri 1.800 ettari.

biciclettata-locandinaPer celebrare l’ampliamento e dare così  il benvenuto ai due nuovi comuni è stata organizzata una biciclettata. L’appuntamento è per domenica 2 aprile con partenza dal Centro di Educazione Ambientale di Cinisello Balsamo, via Cilea angolo via Giolitti (ritrovo alle 9,30). Si raggiungeranno poi molti punti importanti del Parco per poi arrivare anche in una piccola ma significativa parte delle aree che Monza ha inserito nel Grugnotorto. Sono 10 km di facile percorrenza, in gran parte nel verde e lungo l’alzaia del Canale Villoresi.

La biciclettata è complementare a quella che ha riscosso molto successo lo scorso anno, quando è stato dato il benvenuto a Desio. “Vedremo una diversa parte del Parco, più a sud, e tutti potremo constatare in prima persona quanto il Grugnotorto offre ai cittadini sempre alla ricerca di preziosi momenti di contatto con una natura vicina e facilmente raggiungibile. Tutti potremo anche toccare con mano quanto sia difficile operare in questa realtà così urbanizzata e come la sfida da vincere richieda una visione condivisa che guarda lontano – spiega  il presidente del Parco, Arturo Lanzani  -. Ci supporteranno come sempre le Associazioni ambientaliste del Parco. Alla partenza il circolo di Cinisello Balsamo di Legambiente accoglierà i partecipanti con un the di benvenuto e, al termine della biciclettata, l’associazione Anteas, che gestisce gli orti comunali, svolgerà insieme a noi un’attività di educazione ambientale rivolta ai bambini e offrirà un piccolo ristoro”

Per vedere il percorso nel dettaglio clicca qui

 

commenta