27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Bovisio Masciago, settimana di incidenti e lavoro extra per la Locale

Bovisio Masciago, settimana di incidenti e lavoro extra per la Locale

2 Marzo 2017

Una settimana intensa – la scorsa – per la Polizia locale di Bovisio, che ha visto gli uomini del comandante Paolo Borgotti alle prese con ben tre incidenti stradali.

Il primo dei tre sinistri risale a mercoledì 22 febbraio. Sono circa le 18.30 quando la Hyundai guidata da C.G., un quarantacinquenne italiano di Bovisio, accosta sul lato destro di via Isonzo in cerca di parcheggio. Una volta posteggiata la sua auto, l’uomo – senza accertarsi che in quel momento non transitasse qualche veicolo – apre all’improvviso e con veemenza la portiera che, in men che non si dica, viene travolta dal passaggio della Dacia guidata da D.Z., una donna quarantaquattrenne di nazionalità rumena.

Subito i due automobilisti cercano di trovare un accordo amichevole. Ma le trattative intavolate non vanno a buon fine e così chiamano la Polizia Locale per dirimere la questione. Ed è a questo punto che la situazione si aggrava. Gli agenti, infatti, notano subito che le condizioni psicofisiche della donna sono chiaramente alterate dai fumi dell’alcool. Perciò, la rumena viene sottoposta al test dell’etilometro, che la mette in guai seri: il suo tasso alcolico sfonda abbondantemente il limite dei 0.5 g/l, attestandosi addirittura a 1.6. Per lei è prontamente scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza. Non l’ha passata liscia, però, nemmeno l’altro automobilista che è stato multato per la sua imprudenza.

Solo un giorno dopo, giovedì 24 febbraio, uno strano caso di omissione di soccorso in Corso Milano richiede l’intervento dei ghisa. Sono le 11.50 quando L.M, un classe ’92 di Limbiate, viene investito da un furgone. L’uomo alla guida però, come se niente fosse, si allontana dal punto di impatto, lasciando il ragazzo al suo destino. Il ventiquattrenne, colpito mentre stava attraversando la strada fuori dalle strisce pedonali, è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Niguarda, rimediando 10 giorni di prognosi.

Intanto, però, emergono nuovi sviluppi dalla faccenda: grazie alla testimonianza oculare di un uomo e con il supporto della videosorveglianza, gli agenti della Locale sono riusciti a risalire al proprietario del veicolo incriminato, che però dichiarerà di non trovarsi alla guida del suo furgone. A condurre il veicolo al momento dell’investimento sarebbe stato infatti un suo amico, che avrebbe dichiarato di non essersi minimamente accorto di avere messo sotto il giovane limbiatese. Ancora in corso gli accertamenti da parte della Polizia Locale.

A completare il trittico delle infrazioni al Codice della Strada, un’inversione di marcia finita male sulla Nazionale dei Giovi sabato 26 febbraio: a farne le spese un diciassettenne a bordo del suo motorino, travolto da un’automobile intenta a invertire la propria rotta. Per il ragazzo niente di grave, mentre per l’autore della scriteriata manovra è scattata una sanzione per guida pericolosa.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo De Padova
Brianzolo dal 1992, anche se la carta di identità dice "nato a Milano". Mi sono Laureato in Comunicazione, media e pubblicità alla IULM di Milano e ho una passione viscerale per il giornalismo e per i motori. Innamorato della buona scrittura e della buona letteratura. Fedele all'etica del dubbio e conscio che la risposta fondamentale sulla vita, il mondo e tutto il resto è 42, vado alla ricerca della corrispettiva, sostanziale domanda.


Articoli più letti di oggi