23 ottobre 2018 Segnala una notizia
Assolombarda presenta: "Ha ancora senso investire nel territorio?"

Assolombarda presenta: “Ha ancora senso investire nel territorio?”

27 marzo 2017

Ha ancora senso per le imprese investire nel territorio? Nonostante la crisi economica, la globalizzazione e la rivoluzione digitale, la risposta è . Secondo l’economista Marco Magnani, scrittore e docente della Facoltà di Scienze Politiche della Luiss,  il territorio può costituire per l’impresa addirittura un inatteso vantaggio competitivo.

Una tematica attuale ed interessante affrontata dal docente universitario nel suo nuovo libro “Terra e buoi dei paesi tuoi”, che verrà presentato e discusso dallo stesso autore giovedì 30 marzo alle ore 17.30 al Presidio di Monza.

Paradossalmente, l’impresa non deve fare filantropia, ma investire nel territorio per interesse, quasi per egoismo. Un egoismo lungimirante, perché solo così territorio e impresa crescono insieme in modo virtuoso e sostenibile. Ma è anche fondamentale che il territorio cambi pelle: in un mondo che si trasforma, deve offrire maggiori opportunità, attrarre capitale umano ed eccellenze, stimolare la collaborazione, valorizzare tradizioni ma anche recepire nuove tecnologie. Questa è la chiave per un “nuovo Rinascimento”.

Il territorio va oltre i confini geografici del luogo di origine dell’impresa o di quello fisico in cui produce. Comprende anche scuola e ricerca, ambiente e cultura, filiera e dipendenti, giovani e sport. Magnani indaga i fattori che determinano oggi il successo o il declino di un territorio e delle sue imprese; racconta vite di imprenditori e progetti visionari; illustra best practice raccolte nella provincia italiana e le confronta con l’esperienza delle multinazionali.

Si scopre così come Loro Piana riesca a salvare dall’estinzione la vicuña andina, per poi acquistare e importare in esclusiva la preziosa fibra. O come Zuegg, dall’Alto Adige, punti a trasformare il Sud Italia “nel più grande frutteto del mondo”. O ancora, come Illy e Lavazza investano nel caffè solidale. Le storie d’impresa sono tante: Dallara che, dal cuore dell’Appennino, fa innovazione puntando su scuola e formazione; Loccioni che, valorizzando ambiente e sostenibilità, acquisisce competenze e credibilità internazionali; L’Erbolario che, sostenendo le comunità locali, migliora la qualità del prodotto; e poi Elica, TBS, Tarros, Rubelli, Ricordi, Pedrollo, Bonotto, Cucinelli, Albini, Saclà, Strega, Amarelli, Lunelli, Antinori, Barilla, Davines, Riello, Technogym, Angelini, Zambon, Dompé.

Terra e buoi dei paesi tuoi dimostra che, nonostante i cambiamenti epocali, il rapporto con il territorio rimane uno dei cardini della competitività, per l’impresa e per il paese.

All’incontro saranno presenti anche Antonio Calabrò, vice presidente Legalità e Responsabilità sociale e d’impresa, Andrea Dell’Orto, vice presidente Sviluppo Manifatturiero, Medie Imprese e presidente del Presidio territoriale, Massimo Giovanardi, vie presidente del consiglio Gruppo Meccatronici e Michele Angelo Verna, direttore generale

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Monza, jeep non si ferma allo stop e investe ciclista 80enne

L'incidente è avvenuto lunedì 22 ottobre alle 7,30.

Va a trovare il figlio in carcere e gli porta due polli farciti con… hashish

In manette è finito un uomo di 58 anni residente a Cesano Maderno. Nella sua abitazione sono stati trovati anche una pistola a salve, alcune cartucce e persino una bomba a mano.

Prima condanna in Brianza per omicidio stradale

L'accusa ha chiesto 8 anni, la difesa ha contestato la ricostruzione del sinistro, ma il giudice ha accolto la tesi accusatoria condannandolo a 5 anni e 4 mesi.

Monza, esonerato Zaffaroni arriva Cristian Brocchi

L'ex allenatore rossonero è stato fortemente voluto da Silvio Berlusconi.

Trascurate e vandalizzate: a Seveso le aree giochi non sono per bambini

Questa settimana è previsto l'intervento all'area giochi del Bosco delle Querce, ma la manutenzione servirebbe un po' ovunque. Le richieste dei genitori.