Attualità

Monza, Sias tasse non pagate: la battaglia finisce con lo sconto

Dopo un lungo contenzioso le parti hanno trovato un'intesa sugli arretrati Ici e Imu.

monza gran premio autodromo box generica - mb

Autodromo e Parco si stanno accingendo a vivere una delle stagioni più ricche di eventi della loro storia. Prima di buttarsi a capofitto nel calendario che riserva grandi concerti, eventi, manifestazioni e l’immancabile Gran premio di Monza, Comune e Sias, la società che ha in gestione l’impianto sportivo, hanno raggiunto un accordo sugli arretrati Ici e Imu e sono riuscite a mettere la parola fine a un contenzioso che si trascinava ormai a più di cinque anni.

Un’indagine dell’ufficio Tributi del 2010 rivelò infatti che molte parti dell’Autodromo erano inesistenti per il catasto. A conti fatti, Sias deve all’amministrazione comunale un milione e 700 mila euro, più due annualità da 400 mila euro ciascuno per l’Imu del 2015 e del 2016. Dopo una serie di incontri e di scambi di pratiche, le parti sono finalmente riuscite a trovare un’intesa. Sias infatti pagherà all’amministrazione le tasse arretrate, con uno sconto del 30% sulle sanzioni.

L’amministrazione ha concesso anche la rateizzazione e un termine di cinque anni per saldare completamente il debito

commenta