21 maggio 2018 Segnala una notizia
Monza, Via Luca della Robbia: degrado e spaccio. Residenti esasperati

Monza, Via Luca della Robbia: degrado e spaccio. Residenti esasperati

17 febbraio 2017

Gli atti vandalici ormai non si contano, spaccio e prostituzione gettano nello sconforto gli abitanti della zona: il degrado solleva la polemica a Cederna. Sotto la lente di ingrandimento dei residenti dello storico quartiere sono i giardini di via Luca della Robbia.

L’area verde, destinata alla svago di famiglie e giovanissimi, oggi è tristemente avvolta dal degrado. A lanciare l’appello sono gli stessi residenti che non si sentono sicuri e temono che la situazione possa presto degenerare.

La situazione va avanti ormai da parecchi mesi – spiegano un gruppo di essi – I giardini di via Luca della Robbia, così come lo spiazzo adiacente la chiesa di Cederna, oggi non sono posti sicuri. I ragazzi spesso si trovano davanti a circostanze poco piacevoli e, a causa dei bagordi di certe sere, anche la passeggiata con i cani diventa un problema per colpa dei numerosi cocci di bottiglie a terra”.

Per conto loro i residenti della zona, spesso in prima persona, ripuliscono i giardini, ma sul fronte sicurezza ora chiedono una mano: “Chiediamo maggiori controlli, soprattutto nelle ore serali. Amiamo il nostro quartiere, chiediamo solo di poterci di nuovo sentire tranquilli”.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Finanza maxi operazione: in carcere l’imprenditore Malaspina e l’ex magistrato Perillo

Scoperte dalla GDF fatture per operazioni inesistenti per un ammontare di circa 95 milioni di euro, con distrazioni patrimoniali per un valore di 234 milioni di euro.

Guardia di Finanza, tangenti e riciclaggio: 21 arrestati (anche un noto imprenditore)

Arrestato Giuseppe Malaspina accusato di aver emesso fatture per operazioni inesistenti per un ammontare di circa 95 milioni di euro.

Monza, 15enne accoltellata all’addome al Parco: non è in pericolo di vita

La vicenda si è consumata nel pomeriggio di domenica 20 maggio. Alcuni passanti hanno soccorso l'adolescente dando l'allarme. Indagini in corso

Monza, fermato il topo d’auto di via Mosè Bianchi

Inoltre il topo d'auto è stato denunciato per ricettazione, essendo stato trovato in possesso di una bici della Società  "Bike Sharing OFO" di Milano.

“Sistema Malaspina”, pronto a distruggere le prove con una ruspa

Un meccanismo intricato, fatto di fatture per operazioni inesistenti, scritture private, verbali, documentazioni e perizie, tutto finto e quasi fatto sparire