Quantcast
Gi Group Team Monza espugna il Palabanca e vola ai play-off scudetto - MBNews
Sport

Gi Group Team Monza espugna il Palabanca e vola ai play-off scudetto

Monzesi superlativi nei primi due set, i piacentini reagiscono, ma lo sprint finale è tutto brianzolo. Vissotto: “Obiettivo play-off raggiunto. Ora pensiamo a lavorare per arrivare pronti”.

Gi-Group-Team-Monza-gioia-vittoria-2017

Il Gi Group Team Monza è qualificato, per la prima volta nella sua storia, ai Play-Off Scudetto della SuperLega UnipolSai. Una notizia esaltante per la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley che, stagione dopo stagione, dimostra la sua graduale ed efficace crescita nell’olimpo del volley italiano.

Se a questa buona nuova si aggiunge il fatto che il tutto sia coinciso con una successo, l’undicesimo stagionale (record assoluto rispetto alle precedenti due stagioni nella massima categoria della pallavolo maschile nazionale), allora diventa tutto ancora più bello. Per il terzo anno il PalaBanca di Piacenza, infatti, si dimostra campo “amico” del Gi Group Team Monza che, dopo i successi degli anni passati, piazza il tris passando al tie-break contro una scatenata LPR Piacenza che, seppur già certa del sesto posto in classifica, reagisce con orgoglio dopo aver lasciato ai brianzoli il primo ed il secondo set (già sufficienti ai monzesi per accedere all’atto finale della stagione).

Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Grazie ad un Hernandez Ramos scatenato (28 punti e 3 ace), alle giocate “lampo” di Hierrezuelo e agli assoli centrali di Yosifov (11 punti, 1 ace e 3 muri), infatti, i piacentini vincono terzo e quarto set riaprendo una gara che sembrava ormai chiusa. E’ il Gi Group Team Monza, però, a dimostrare di essere più lucido e motivato nel tie-break: Vissotto torna a martellare come sa (23 punti e 3 ace finali) e mette in difficoltà con i suoi turni di servizio la ricezione emiliana, il roster monzese, tutto, difende con generosità, Verhees e Beretta fanno male dal centro (10 e 9 punti, 7 muri in due, con il primo anche autore di 2 ace) e uno straripante Dzavoronok sale in cattedra sia al servizio che in attacco (decisivo il suo impatto sulla gara dal secondo set in poi). E’ proprio il ceco (MVP della gara e autore di 16 punti e 1 ace) a chiudere set, 15-12, e partita 3-2 per il Gi Group Team Monza, regalando ai suoi la possibilità di tenersi ancora stretto il settimo posto in attesa della sfida sold-out casalinga di domenica contro Trento.


Leandro Vissotto, schiacciatore Gi Group Monza: “Dopo il secondo set ci siamo un po’ rilassati, visto che avevamo ormai blindato il passaggio ai Play-Off. Non è stata certamente la nostra prestazione migliore, ma quello che importava era riuscire a raggiungere l’obiettivo. Tante volte abbiamo giocato bene e non siamo riusciti a portare a casa punti, questa volta ce li portiamo a casa molto volentieri: sia per la classifica che per il morale. Ora prepariamoci al massimo per la sfida contro Trento, puntando a crescere e migliorare sempre di più in vista della parte più importante della stagione”.

LA CLASSIFICA DELLA SUPERLEGA UNIPOLSAI 

1) CUCINE LUBE CIVITANOVA 64*
2) DIATEC TRENTINO 59
3) SIR SAFETY CONAD PERUGIA 59
4) AZIMUT MODENA 50*
5) CALZEDONIA VERONA 50
6) LPR PIACENZA 40
7) GI GROUP MONZA 34
8) BUNGE RAVENNA 32
9) TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 29
10) TOP VOLLEY LATINA 26
11) EXPRIVIA MOLFETTA 25
12) BIOSì INDEXA SORA 20
13) KIONE PADOVA 19
14) REVIVRE MILANO 15

* una partita in meno

LA CRONACA IN BREVE

Inizio di gara condito da qualche errore da entrambe le parti e dalle giocate dei centrali, ben imbeccati da Jovovic per il Gi Group Team e da Hierrezuelo per la LPR (8-8). Con la giocata di Verhees ed il fallo di doppia degli emiliani, sono i brianzoli a strappare per primi un break (10-8) che gli consente poi di fare le prime prove di allungo con Vissotto e Verhees (ace), 13-10, e Giuliani chiama time-out. Si prosegue con i brianzoli concentrati e la LPR che è sempre lì: Verhees piazza un altro ace e Beretta mura Hernandez Ramos, 15-11, ma Piacenza reagisce con tre giocate di Hernandez Ramos (due di fila), portandosi poi a meno uno grazie all’errore di Vissotto e costringendo Falasca a chiamare time-out sul 17-16 per i suoi. Con il muro di Hierrezuelo su Fromm i padroni di casa acciuffano la parità (18-18) poi, però, Vissotto, Fromm (ace) e Verhees riportano il Gi Group Team Monza avanti, 21-18, e Giuliani chiama a raccolta i suoi. Il finale di set è tutto del Gi Group Team Monza: Verhees mura Marshall, Fromm firma un altro ace, Zlatanov spara out ed Hernandez Ramos commette invasione a muro, regalando ai brianzoli il primo gioco, 25-18.

Nel secondo parziale i piacentini partono forte con Hernandez Ramos (3-1) e mantengono il break grazie all’errore di Fromm al servizio (4-2). Ancora Hernandez Ramos a suonare la carica per la LPR (6-4), ma il Gi Group Team Monza rimane in scia con Vissotto e Dzavoronok (8-7). Grazie all’ottimo servizio di Dzavoronok, che mette in difficoltà la ricezione dei padroni di casa, il sestetto di Falasca passa avanti 10-9 e mantiene il vantaggio fino al 13-12. Con un filotto di tre punti guidato dal turno al servizio di Marshall (un ace per lui), però, la LPR sorpassa 15-13 e Falasca chiama time-out.Si torna in campo: Beretta va a segno con un primo tempo e Verhees con un muro (15-15), poi Vissotto riporta il Gi Group Team Monza avanti con un ace (17-16) ma si continua a viaggiare punto a punto (18-18) finchè Hernandez Ramos non spara out da posto due e Giuliani chiama time-out sul 19-18 per i lombardi. Entra Brunetti al posto di Verhees e mette a segno un punto incredibile, Galliani (entrato al posto di Botto) lo imita da posto quattro ed il Gi Group Team Monza allunga 22-19, con Giuliani che chiama time-out. Un altro filotto di tre punti (ottimo turno in battuta di Yosifov, bravo a piazzare anche un ace) consente agli emiliani di agganciare la parità (22-22), ma Monza è determinata e, grazie a tre giocate di fila (Vissotto, invasione Marshall e muro di Beretta su Marshall), chiude il set 25-22.

Punto a punto fino al 3-3, poi la LPR cala un break di due punti (5-3), prontamente recuperato dai monzesi (5-5) con Dzavoronok e per l’errore di Hierrezuelo. Il lampo di Vissotto e un errore di Hernandez Ramos coincidono con il break monzese (7-5) che però viene prontamente recuperato dal sestetto di Giuliani con Hernandez Ramos (9-9). Grande equilibrio fino al 13-13, con i due sestetti che si rispondono punto a punto, poi Hernandez non sbaglia e Botto fa il contrario e Falasca chiama time-out. Con tre giocate di fila uno strepitoso Dzavoronok trascinai suoi alla parità (16-16), poi ancora parità fino al 18-18, momento in cui i brianzoli passano avanti grazie all’ace di Vissotto, 19-18 e Giuliani chiama time-out. È ancora Vissotto a siglare il break per i suoi (20-18), Piacenza è brava a firmare il pari (21-21) e a rispondere con continuità ai brianzoli fino al 23-23. Vissotto firma una gran giocata (24-23), Giuliani chiama time-out e al ritorno in campo è ancora equilibrio fino al 26-26. Due ace di Hernandez Ramos regalano il set alla LPR, 28-26.

Prologo di quarto set identico al terzo, con Piacenza che trova il break (5-3) e lo consolida con Hernandez Ramos (7-4), costringendo Falasca a chiamare time-out. Al ritorno in campo i padroni di casa difendono con grande intensità gli attacchi del Gi Group Team e finalizzano con continuità grazie a Clevenot (11-6). La squadra di Falasca rinsavisce riportandosi a meno tre con Dzavoronok (ace), 14-11, poi Fromm prende il posto di Botto, ma Piacenza appare più lucida (17-12, Hierrezuelo). Entra anche Hirsch al posto di Vissotto, ma Hernandez continua a martellare con continuità in attacco (17-13). Hirsch e Verhees tengono a galla il Gi Group Team Monza, 21-17, ma la LPR è lanciata grazie ai lampi di Hierrezuelo e Yosifov (24-17). Hirsch spara out da posto due e Piacenza conquista il tie-break.


Grande intensità nel tie-break con entrambi i sestetti che vogliono portare a casa il successo (4-4). Un’invasione di Hernandez Ramos (la seconda del parziale) regala il vantaggio al Gi Group Team Monza che, con la giocata di Vissotto, vola sul 6-4, e chiude avanti al cambio di campo (8-5) grazie all’ace di Verhees. Vissotto ritorna a martellare con precisione e Monza allunga, 10-8. In un momento delicato (11-9 Monza), è Dzavoronok a spezzare set e gara con due giocate (13-10) e Giuliani chiama time-out. Al ritorno in campo Vissotto non sbaglia, Clevenot lo imita, ma Dzavoronok chiude set, 15-12 e partita 3-2 per il Gi Group Team Monza.

LPR PIACENZA – GI GROUP TEAM MONZA 2-3 (18-25, 22-25, 28-26, 25-17, 12-15) 

LPR PIACENZA: Marshall 5, Di Martino 7, Hernandez Ramos 28, Zlatanov 4, Yosifov 11, HIerrezuelo 6; Papi (L). Cottarelli, Clevenot 6, Parodi 9. N.E. Alletti, Tencati, Tzioumakas. All. Giuliani

GI GROUP TEAM MONZA: Botto 8, Beretta 9, Vissotto 23, Fromm 3, Verhees 10, Jovovic; Rizzo (L). Dzavoronok 16, Daldello 1, Galliani 1, Hirsch 1, Brunetti 1. N.E. Terpin. All. Falasca

NOTE
Arbitri: Pasquali Fabrizio, Goitre Mauro
Spettatori: 1023
Durata set: 22’, 27’, 29’, 26’, 20’. Totale 2h04’
LPR Piacenza: battute vincenti 6, sbagliate 20, muri 10, errori 34, attacco 48%
Gi Group Team Monza: battute vincenti 9, sbagliate 18, muri 7, errori 27, attacco 49%
Impianto: Pala Banca di Piacenza
MVP: Donovan Dzavoronok (Gi Group Team Monza)

 

commenta