06 Agosto 2021 Segnala una notizia
Chiuso il cerchio intorno allo scafista "di terra"

Chiuso il cerchio intorno allo scafista “di terra”

2 Febbraio 2017

Tredici le orinanze di custodia cautelare per gli “scafisti” di terra, emesse lo scorso agosto a seguito di una maxi inchiesta della Polizia di Stato di Monza per un giro di denaro che un’organizzazione criminale composta da siriani, egiziani e rumeni che si occupavano di far arrivare i profughi in tutto il Nord Europa.

Qualcuno però, era scampato all’arresto, tra cui un 34enne egiziano che, però, è stato catturato sabato scorso dalla Polizia a Milano.
Così gli agenti hanno messo un altro tassello all’operazione “Transitus”, acciuffando un componente dell’organizzazione criminale da agosto latitante, e accusato di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento dell’immigrazione clandestina.

Lui, nonostante la lunga caccia all’uomo nel giorno di esecuzione delle ordinanze, era riuscito a far perdere le proprie tracce, riattivandosi presumibilmente nel milanese, dove aveva continuato a cercare “prede” per i suoi loschi affari. Ed è proprio nei pressi di alcuni centri di accoglienza di via Sammartini a Milano che gli agenti lo hanno intercettato e fermato.

Residente regolarmente in Italia, con casa a Vimodrone, è stato identificato come parte della “mente” dell’organizzazione, ovvero tra coloro che organizzavano i viaggi dei profughi siriani diretti in Europa, su mezzi di trasporto su ruota, in condizioni tutt’altro che agevoli. Per assicurarsi un “passaggio della speranza”, i profughi arrivavano a pagare anche mille euro. Una volta consegnato il denaro in contante nelle mani degli organizzatori, attendevano in un appartamento di Monza di essere contattati dagli “scafisti” he poi li caricavano sui mezzi e li portavano fuori confine.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi