21 Novembre 2019 Segnala una notizia
Vimercate: presentato in anteprima il documentario su Fausta Finzi

Vimercate: presentato in anteprima il documentario su Fausta Finzi

30 Gennaio 2017

Sei deportate. Sei donne. Sei storie, come pietre d’inciampo. Tante le voci protagoniste di “Sulla riva del lago – memorie dall’inferno di Ravensbrück”, il documentario – ancora in costruzione –  di Jurij Razza, presentato in una esclusiva preview lo scorso 27 gennaio, a palazzo Trotti, in sala Cleopatra: una delle iniziative organizzate a Vimercate per la giornata della Memoria.

La proiezione è stata occasione non solo per ricordare la Storia, ma anche conoscere le storie più piccole che sono passate per la città. Tutto infatti parte da Vimercate, da Fausta Finzi cittadina che molti ricordano per la dolcezza discreta, le poche parole e la tenace testimonianza. E’ scomparsa nel 2013, dopo essere sopravvissuta a 256 giorni di prigionia nel campo femminile di Ravensbrück da cui uscì il 28 aprile del 1945, una volta aperti i cancelli. Per anni la signora Finzi è rimasta in silenzio. Chiusa in quei ricordi dolorosi, in quella memoria indelebile ma scomoda.

Da questa volontà di ricordare e di raccontare, di buttar fuori parole e voce, dal difficile concetto della post memoria, dalla paura di ciò che accadrà quando anche l’ultimo testimone sarà scomparso, nasce l’impresa di Razza, giovane regista che ha conosciuto la storia di Fausta Finzi quasi per caso, diciassette anni fa.

L’obiettivo? Raccogliere testimonianze, video interviste, suggestioni, immagini. Ricostruire la storia di queste sei donne, che nell’orrore diventarono amiche, crearono una “famiglia”: le aiutò a uscire vive dal campo. Così, alle parole di Fausta, si alternano quelle dei figli, dei nipoti delle altre sei donne, scomparse prima di poter parlare con il regista.

Jurij ha mostrato al pubblico presente, al sindaco Sartini e all’assessore Russo, solo un assaggio di quello che è stato fatto fino ad ora. “Ho caricato il progetto su una piattaforma di crowdfunding: ogni contributo sarà determinante alla riuscita del documentario. La realizzazione totale costerà circa 15mila euro. Più di 5mila sono già stati raccolti, ma ci serve l’aiuto di tutti. Puntiamo a finire le interviste entro marzo, ma poi ci sarà tutta la lunga fase del montaggio.”  Un progetto che quindi chiede aiuto, donazioni, anche piccole, di ogni cittadino per poter prendere il largo.

Coniugando le nuove forme di ricerca fondi al valore non quantificabile di queste storie, si spera che “Sulla riva del lago” possa continuare il suo cammino diventando altra importante pietra d’inciampo per Vimercate e non solo.

Che la storia della signora Finzi e delle sue cinque amiche non si perda nell’oblio del tempo.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Francesca Fornaciari
Intrappolatrice di storie, scrivo racconti e scatto fotografie, con quella che mi piace definire mente analogica. Sono perdutamente innamorata degli aeroporti, ma per viaggiare preferisco i treni. Laureata in filologia italiana, impegnata nel volontariato da sempre, amo i libri, il cinema e l'arte contemporanea.


Articoli più letti di oggi

Pop Up Restaurant: a Monza apre il primo Temporary Week Restaurant d’Italia

L’inaugurazione avverrà nel weekend del 23 e 24 novembre in Via Appiani 20.

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Monza e Brianza che fare questo weekend? Ecco gli eventi scelti per Voi!

Feste, spettacoli teatrali, concerti, mostre...ecco la nostra selezione di eventi!

Controlli anti prostituzione e scambismo al Colleoni: 50 persone identificate

Oltre 50 persone e circa 35 veicoli controllati, diverse contravvenzioni rilevate: è il bottino dei controlli mirati e straordinari messi in atto, durante il weekend, dai Carabinieri.

Monza, zona Boscherona: ma cosa sta succedendo ai cartelli stradali?

Nel quartiere a nord della città i cittadini denunciano numerosi casi di segnali manomessi, obsoleti e danneggiati. E chiedono un intervento più efficace dei tecnici del Comune.