31 Marzo 2020 Segnala una notizia
Muggiò, al via il sistema di Protezione Civile

Muggiò, al via il sistema di Protezione Civile

20 Gennaio 2017

Anche Muggiò avrà finalmente il suo sistema di Protezione Civile. L’amministrazione comunale ha infatti stipulato una convenzione di tre anni con i volontari dell’Associazione Protezione Civile A. Mussi e G. Arosio ONLUS di Lissone.

L’accordo è stato firmato ai primi di dicembre 2016 e durerà fino al 2019. Un triennio che servirà alla formazione e all’addestramento di un gruppo autonomo a Muggiò. Nel frattempo i volontari lissonesi metteranno a disposizione della città la loro esperienza, presenziando alle varie manifestazioni locali e intervenendo in caso di emergenze. Negli ultimi anni non sono state poche le occasioni in cui il Comune ha dovuto fronteggiare situazioni di grave pericolo per la cittadinanza, non ultimo lo spaventoso incendio del 19 gennaio 2016 della cascina Marchesit. È vero, Muggiò ha sempre potuto contare sulla Polizia Locale e sui volontari della Croce Rossa, ma il loro grande lavoro ha sempre richiesto l’aiuto della Protezione Civile dei comuni limitrofi. E questo a scapito della tempestività degli interventi. La creazione di un gruppo di soccorso muggiorese garantirebbe protezione autonoma e immediata, per esempio, in caso di forti nevicate, di trombe d’aria e, banalmente, assicurerebbe la sicurezza degli eventi e delle sagre cittadine.

L’iniziativa verrà presentata martedì 7 febbraio – alle ore 21.00 a Palazzo Isimbardi – durante l’incontro intitolato “Preparati per esserci quando serve”. La serata sarà quindi l’occasione per far conoscere il progetto ai cittadini e, perché no, per cominciare a raccogliere adesioni volontarie al futuro corpo di Protezione Civile di Muggiò.

Per ulteriori informazioni e per la locandina dell’incontro clicca qui.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo De Padova
Brianzolo dal 1992, anche se la carta di identità dice "nato a Milano". Mi sono Laureato in Comunicazione, media e pubblicità alla IULM di Milano e ho una passione viscerale per il giornalismo e per i motori. Innamorato della buona scrittura e della buona letteratura. Fedele all'etica del dubbio e conscio che la risposta fondamentale sulla vita, il mondo e tutto il resto è 42, vado alla ricerca della corrispettiva, sostanziale domanda.


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"