Monza: ecco cosa si è inventato questo ladro 60enne

Monza: ecco cosa si è inventato questo ladro 60enne

Prima tenta il furto, poi si inventa una storia rocambolesca: nei guai un 60enne di Biassono. Il fatto è accaduto ieri, 10 gennaio, alle ore 12.15. Nel corso del consueto servizio di pattugliamento a piedi, un agente della Polizia Locale di Monza ha notato un uomo fuggire a gambe levate dallo store “Oviesse” con in mano diversi capi di abbigliamento.

La scena non è certo passata inosservata e, nonostante le basse temperature, il vigile si è subito lanciato all’inseguimento del “velocista” improvvisato. Il tentativo di fuga si è concluso in via degli Zavattari quando il 60enne è stato letteralmente fermato. Poco dopo, sul posto, anche il personale del servizio di sicurezza del negozio sito in via Italia.

Faccia a faccia con la guardia municipale, il biassonese ha inventato una storiella alquanto fantasiosa: si sarebbe giustificato sostenendo di essere uscito in tutta fretta (e con la merce sotto il braccio) in seguito a una telefonata urgente ricevuta. Messo alle strette ha poi aggiunto altri dettagli: ha dichiarato di dover ritirare in farmacia una bombola di ossigeno per la madre gravemente malata. Quest’ultima affermazione ha visto inscenare davanti agli uomini in divisa stupefatti anche una finta telefonata con un altrettanto finto farmacista.

In realtà l’uomo si trovava in fila alle casse con i vestiti in mano. Creando un diversivo è riuscito a distrarre il personale presente guadagnando così l’uscita in tutta fretta.

Il 60enne è stato così denunciato per furto e rilascio di false generalità. Tutta la merce (capi di abbigliamento per un valore di 251 euro) sono stati restituiti allo store monzese.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Valentina Vitagliano

Valentina Vitagliano nata a Cagliari 30 anni or sono. Brianzola d’adozione, come giornalista inizio a “gattonare” otto anni fa nella carta stampata. Nel 2011 l’incontro con il giornalismo online ed è stato subito amore. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina. La mia più grande passione? Oltre la fotografia e i libri di John Fante... i miei pesci rossi!