06 Agosto 2021 Segnala una notizia
Christian Salvatore tra le 30 menti più brillanti d'Europa

Christian Salvatore tra le 30 menti più brillanti d’Europa

21 Gennaio 2017

I computer salveranno la vita delle persone. E questa non è una citazione tratta da un film di fantascienza.

Ne è sicuro Christian Salvatore, ventinovenne ricercatore brianzolo del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Segrate, appena entrato a far parte del prestigioso club dei trenta under 30 europei più influenti nel campo della Scienza e della Salute secondo la celeberrima rivista Forbes.

Lissonese da poco più di un anno, ma originario di Nova Milanese, Christian ha attirato su di sé gli occhi del mondo grazie alle sue ricerche – presso l’istituto di Bioimmagini e fisiologia molecolare – sulle applicazioni dell’intelligenza artificiale alla medicina.

I suoi studi si basano sulla creazione di algoritmi in grado di diagnosticare precocemente e approfonditamente diversi tipi di malattie, tra cui le ricerche più avanzate riguardano i morbi di Parkinson e di Alzheimer.

“In futuro questi algoritmi – spiega il giovane ricercatore laureato in Fisica all’Università Bicocca di Milano- potranno vedere oltre l’occhio umano dei medici. Per esempio, l’intelligenza artificiale aiuterà gli specialisti ad analizzare con precisione le risonanze magnetiche, stabilendo con certezza quale sia la diagnosi dei pazienti”.

Nato a Desio nel 1987, Christian si innamora sin da piccolo della scienza, e ovviamente a 14 si iscrive al Liceo Scientifico Majorana di Desio. Negli anni da liceale, si infiamma in Christian la passione per la Fisica. E sarà proprio questo il corso di studi universitari che intraprenderà, fino alla specializzazione in Fisica applicata alla Medicina e all’Ambiente. Ma nemmeno Christian avrebbe mai pensato di finire nella mitica Forbes List.

“È una grandissima soddisfazione, resa ancor più bella perché inaspettata – confessa Christian – . È bello pensare che tra migliaia di candidati sia stato scelto il mio nome e il mio lavoro”.

E non può mancare un pensiero ai tanti giovani italiani costretti a emigrare all’estero per esprimersi al meglio: “Sono consapevole di essere uno dei pochissimi fortunati ricercatori che hanno potuto rimanere in Italia. Spero di poter restare nel mio Paese e continuare a fare ricerca, migliorando gli algoritmi e rendendoli sempre più sensibili e adatti alla diagnosi del maggior numero di malattie, come ad esempio l’autismo o i disturbi dell’alimentazione”.

Ma come molte delle grandi menti mondiali, il genio di Christian è poliedrico. Il secondo amore di Christian è la recitazione, una love story sbocciata ormai dieci anni fa.

E, guarda caso, il 28 e il 29 gennaio sarà l’occasione perfetta di poter vedere uno dei cerebri più brillanti d’Europa calcare un palco teatrale. Il prossimo weekend andrà infatti in scena all’auditorium di Nova Milanese lo spettacolo “24 territori” della compagnia “Attori per caso”, scritto e diretto da Franco Pozzi. Il sipario si aprirà alle ore 21.00 di sabato 28 e alle ore 16 di domenica 29 con ingresso libero.

In basso la locandina dell’evento.

locandina 24 territori

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo De Padova
Brianzolo dal 1992, anche se la carta di identità dice "nato a Milano". Mi sono Laureato in Comunicazione, media e pubblicità alla IULM di Milano e ho una passione viscerale per il giornalismo e per i motori. Innamorato della buona scrittura e della buona letteratura. Fedele all'etica del dubbio e conscio che la risposta fondamentale sulla vita, il mondo e tutto il resto è 42, vado alla ricerca della corrispettiva, sostanziale domanda.


Articoli più letti di oggi