Quantcast
Autosilo piazza Citterio, il progetto della giunta attira già critiche - MBNews
Politica

Autosilo piazza Citterio, il progetto della giunta attira già critiche

Il consgilere di Forza Italia Martina Sassoli accusa la giunta di farsi pubblicità elettorale con piani vecchi e già bocciati

statua-boschetti-reali-mb

L’esplosione come polo culturale della nuova Villa Reale ha portato a galla il problema della viabilità attorno all’ex reggia sabauda. Per risolvere il problema che si è proposto in maniera pesante sopratutto la scorsa estate, nel Piano delle opere pubbliche appena varato dalla giunta di Roberto Scanagatti è stato inserito il project financing per la realizzazione di un mega parcheggio interrato sotto i Boschetti Reali. L’idea però non è piaciuta al consigliere di Forza Italia, Martina Sassoli, che senza tanti giri di parole ha bollato il progetto come una specie di minestra riscaldata, insufficiente a placare la fame di parcheggi nella zona. Al netto di quelli che poi sono i vincoli ambientali e storici presenti nella zona.

Ma andiamo con ordine. Nel piano triennale delle opere pubbliche l’assessore, Antonio Marrazzo, ha inserito il progetto per la realizzazione di un nuovo autosilo da 400 posti dislocati su tre piani in piazza Citterio. Non si tratta di una novità. Il project financing ha quasi 20 anni e venne messo a punto assieme al project finanche per la costruzione dell’autosilo sotto piazza Trieste. Tuttavia, mentre quest’ultimo è stato realizzato, quello relativo a piazza Citterio è stato prima accantonato e poi dimenticato in qualche cassetto del palazzo municipale. Le difficoltà viabilistiche generate dalla migliaia di viste che sopratutto d’estate la nuova Villa Reale è in grado di generare hanno tuttavia spinto l’attuale giunta a rilanciare il project financig. L’assessore ha lanciato un vero e proprio appello agli operatori del settore affinché si facciano avanti con delle delle proposte circostanziate. Il rilancio del progetto ha però fatto saltare la mosca al naso al centro destra, in modo particolare al conigliere azzurro Martina Sassoli, che ha accusato l’amministrazione di essere già in campagna elettorale.

“La Sovrintendenza ha già sonoramente bocciato il progetto del parcheggio già nel 2014 con tanto di articoli e dichiarazioni del sindaco in merito – ha commentato il consigliere -, ma oggi la giunta fa finta di nulla e rilancia l’idea come se nulla fosse. Va bene che è iniziata la campagna elettorale, ma almeno un minimo di credibilità alle proposte che si fanno sarebbe opportuno”. L’assessore però sembra avere le idee abbastanza chiare in materia. La realizzazione del nuovo autosilo verrebbe infatti legata al piano di riqualificazione del Boschetti reali, da tempo in attesa di un piano di sistemazione. “La costruzione di un parcheggio sotterraneo in piazza Citterio consentirebbe di risolvere contemporaneamente più problemi – ha spiegato -. In primo luogo garantirebbe posti a servizio della Villa Reale, ma anche del centro storico. Poi, ferma restando la necessità di avere tutti i permessi del caso, consentirebbe di mettere finalmente mano anche alla riqualificazione di superficie”.

commenta