Quantcast
Arresto cardiaco a Monza, salvato grazie al DAE di Brianza per il Cuore - MBNews

Arresto cardiaco a Monza, salvato grazie al DAE di Brianza per il Cuore

Erano circa le ore 17 di ieri pomeriggio, giovedì 26 gennaio, quando a Monza un uomo si è sentito male.

Arengario-Monza-600x400-mb

Erano circa le ore 17 di ieri pomeriggio, giovedì 26 gennaio, quando a Monza un uomo si è sentito male. Arresto cardiaco? L’uomo era seduto alla sua scrivania quando ha iniziato ad accusare il malore.

Tra i suoi colleghi c’erano persone in grado di praticare il massaggio cardiaco e hanno iniziato a farlo. Nel frattempo altri colleghi si sono precipitati nella vicina Piazza Trento Trieste dove c’è la teca con il defibrillatore semiautomatico donato da Brianza per il Cuore Onlus.

Attivato il dispositivo i soccorritori non hanno dovuto che seguire le istruzioni fino all’arrivo del 118. L’uomo è stato quindi trasportato all’ospedale ed è fuori pericolo di vita.

Ancora una volta l’aiuto di Brianza per il Cuore è stato fondamentale. Un esempio, quello dell’associazione, il cui detto è “prevenire è meglio che curare”. Dopo corsi BLSD ed una campagna di sensibilizzazione a 360 gradi, Brianza per il Cuore può dirsi soddisfatta: il messaggio è arrivato, forte e chiaro. A ribadire l’importanza del corso di primo soccorso è proprio l’episodio di ieri. Mentre qualcuno praticava le manovre di primo soccorso massaggiando il malcapitato, altri si sono precipitati in piazza Trento e Trieste per portare il DAE.

Una volta attaccato, il macchinario, ha svolto un’analisi stabilendo che non fosse necessaria la defibrillazione. Nonostante non sia servito il defibrillatore, il progetto Monza Cardioprotetta di Brianza per il Cuore ha portato in città la cultura del soccorso, formando tantissimi “cittadini salvacuore”.

Il prossimo corso BLSD sarà sabato 18 febbraio, gratuito per tutti i soci della onlus (clicca qui).

commenta