10 Maggio 2021 Segnala una notizia
Muggiò, fermata la coppia dello spaccio: marijuana anche sul terrazzo

Muggiò, fermata la coppia dello spaccio: marijuana anche sul terrazzo

17 Ottobre 2016

L’appartamento trasformato in base per lo spaccio. E così i carabinieri di Muggiò hanno fatto un’irruzione sabato per fermare il traffico illecito di due trentenni.

Lui è un 31enne, già noto alla Giustizia per reati legati alla droga, e lei la sua convivente 36enne, incensurata. La segnalazione era arrivata ai militari grazie ad alcuni residenti della zona. Movimenti insoliti nel parcheggio antistante al palazzo dove vivono i due.

Dopo un’attenta attività di osservazione di ciò che accadeva, i carabinieri sabato hanno deciso di entrare in azione. La perquisizione dei locali ha permesso il rinvenimento di 45 ovuli di hashish (pari a circa 450 gr.), di oltre 40 gr. di marijuana oltre al materiale per la pesatura e il confezionamento di queste ultime e alla somma di 290 euro in contanti, il tutto occultato in armadi e cassetti della camera da letto.
All’esterno, sul terrazzo dell’abitazione, i Carabinieri hanno rinvenuto 4 piante di cannabis di diverse varietà e l’occorrente per la coltivazione.

Per i due sono scattate le manette. Dovranno rispondere, oltre che di detenzione ai fini di spaccio, anche di produzione di sostanze stupefacenti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi