15 Maggio 2021 Segnala una notizia
Monza, via la discarica da via Europa-Cavallotti: arriva la pista ciclo-pedonale

Monza, via la discarica da via Europa-Cavallotti: arriva la pista ciclo-pedonale

26 Ottobre 2016

C’è chi in questa strada ha buttato a terra anche il tentativo non riuscito di sfidare la fortuna. Forse uno dei tanti, probabilmente non l’ultimo. C’è, infatti, anche un biglietto del Gratta e Vinci “Miliardario” tra gli oggetti che sporcano i circa duecento metri sterrati tra viale Europa e via Felice Cavallotti a 20161021_174051 (Copia)Monza. Una situazione di degrado ed abbandono a due passi dal centro del capoluogo brianzolo. Del caso ci eravamo già occupati tre mesi e mezzo fa. (Leggi l’articolo) Erano i primi giorni di luglio.Ora siamo tornati tra viale Europa e via Felice Cavallotti. Per vedere se qualcosa è cambiato. E basta poco per capire che, dalla piena estate all’autunno inoltrato, il tempo è passato invano. Ma nei prossimi mesi potrebbero esserci novità interessanti. La strada dovrebbe essere messa a posto e diventare una pista ciclo-pedonale. Il condizionale è d’obbligo. Anche perché quello che, per il momento, vedono i nostri occhi è piuttosto desolante.

Tre mesi e mezzo fa vi avevamo reso conto di questa sorta di discarica a cielo aperto nel pieno della Circoscrizione più popolosa della città (S. Fruttuoso – Triante – S. Carlo – S. Giuseppe). Bottiglie e lattine di birra, un paio di cerchioni di biciclette, un ombrellone da mare, coperte, piccoli elettrodomestici e, perfino, una sediolina per bambini. Il caldo e il sole sono andati via. E, così, nella scorciatoia tra viale Europa e via Felice Cavallotti anche la spazzatura di stagione è scomparsa. Sostituita, però, da altri oggetti lasciati a terra senza alcuna cura. Così ora fanno ‘bella’ presenza ai bordi del viottolo una lavatrice quasi completamente distrutta e diversi paia di scarpe. Se ne trovano per tutti. Uomo, donna, bambini. Non possono mancare, poi, lattine e bottiglie di birra o di altre bevande. Bere, d’altro canto, è una necessità in tutti i mesi dell’anno. Nemmeno la vegetazione della strada sterrata registra qualche miglioramento rispetto a luglio. Soprattutto sul lato destro, andando verso via Cavallotti, quasi opprime chi attraversa il tratto.

Antonio Marrazzo

Antonio Marrazzo

Della questione la prima volta avevamo parlato con l’Assessore comunale alla mobilità, sicurezza e servizi ambientali, Paolo Confalonieri. Lo avevamo informato di quello che avevamo visto. Compresi l’asfalto quasi completamente assente e le decine di buche ed avvallamenti. Che rendono il cammino difficoltoso. Senza nemmeno il conforto dell’illuminazione. L’assessore si era reso disponibile a valutare, d’accordo con i colleghi di Giunta Antonio Marrazzo (Opere pubbliche, Ndr) e Claudio Colombo (Urbanistica, Ndr), interventi d’emergenza. E, allora, questa volta abbiamo sentito proprio l’assessore Marrazzo, che, tra le competenze del suo mandato, ha anche la riqualificazione e nuove infrastrutture stradali. Scopriamo, così, che sembrano esserci novità all’orizzonte. “La strada è in un’area privata, ma abbiamo ottenuto la servitù per costruire una pista ciclo-pedonale – annuncia – sarà realizzato il tratto che ci permetterà di collegare viale Europa, dove già c’è un percorso riservato alle bici, con via Monte Cervino e la zona circostante”. Sui tempi e le modalità le idee sono abbastanza chiare. “Un operatore ha già presentato un progetto e siamo in attesa che si completi l’iter burocratico – afferma Marrazzo – quindi concederemo il permesso di intervenire e chiederemo che la strada sia posta nelle condizioni di decoro necessarie, quindi sarà asfaltata, illuminata e messa a norma. Contiamo di risolvere il tutto – continua – nei primi mesi dell’anno prossimo”. L’intervento, comunque, non è ai primissimi posti delle opere pubbliche del Comune di Monza. “Si inserisce in una serie di lavori previsti in quella zona della città – spiega l’assessore comunale – tra quelli già pronti a partire c’è sicuramente il rifacimento dei marciapiedi lungo viale Vittorio Veneto fino all’incrocio con viale Lombardia”. Probabilmente, insomma, i commercianti e gli abitanti tra via Cavallotti e viale Europa dovranno ancora aspettare per la sistemazione della strada sterrata. Ma, eventualmente, cosa sono pochi mesi rispetto ad anni di incuria?

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi