11 Maggio 2021 Segnala una notizia
Lo strano caso della biblioteca del Parco aperta solo 2 ore a settimana

Lo strano caso della biblioteca del Parco aperta solo 2 ore a settimana

28 Ottobre 2016

Sarà anche un piccolo scrigno contente gioielli della letteratura ambientalista, ma il problema è che sempre (o quasi sempre) è chiuso. La biblioteca del Parco di Monza, situata accanto a Villa Mirabello e inserita nel sistema di Brianzabiobliteche, è infatti aperta solo due ore la settimana, per di più la domenica mattina (clicca qui, se non ci credi!). Un vero peccato, soprattutto in considerazione dei numerosi eventi che nel corso dei mesi estivi hanno animato il polmone verde.
La questione è stata sollevata nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale dal consigliere Anna Martinetti della lista civica Una Monza per Tutti.

“E’ un luogo importante – ha dichiarato -, ma poco frequentato. Sui siti viene decantato in modo diverso e quanto ho potuto leggere offre un’ampia scelta di testi e riviste. Un luogo dove è possibile leggere o solamente rilassarsi e dove è stata organizzata anche una sezione dedicata ai più piccoli. Tuttavia, ho avuto anche modo di leggere che è aperta solo la domenica mattina fra le 10 e le 12. Due ore la settimana e basta”. Un po’ poco, sopratutto in considerazione delle numerose segnalazioni (e lamentele) che il consigliere ha ricevuto nel corso dell’estate. “Per quale motivo la struttura osserva un orario così ridotto – ha commentato il consigliere -? E’ per una questione di carenza di personale o per motivi economici?”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi