11 Maggio 2021 Segnala una notizia
Dopo il concerto di Ligabue, in arrivo sanzioni per uno sbancamento #foto

Dopo il concerto di Ligabue, in arrivo sanzioni per uno sbancamento #foto

7 Ottobre 2016

Sopralluogo alla Gerascia nel Parco di Monza per verificare le condizioni del prato nel post concerto Ligabue. Giovedì pomeriggio l’area che ha ospitato la due giorni di rock è stata passata ai raggi x dai tecnici dell’ente Parco Lambro, del Consorzio di gestione, Fp Group, gli organizzatori dell’evento, e Sias, la società concessionaria del Comune per quella porzione di Parco dove si trova anche l’Autodromo. La verifica ha consentito di accertare la totale desertificazione della parte di prato dove era stato montato il palco e il backstage e lo sbancamento non autorizzato di un pezzo di collinetta alle spalle dell’area. Eleonora Frigerio, presidente dell’ente Parco, ha annunciato sanzioni. concerto-ligabue-parco-9   “Hanno allargato di circa tre metri l’ingresso per far passare i camion e i muletti – ha sottolineato -. Per quanto riguarda la desertificazione, sarà a loro carico la semina e rizollatura”. Già un paio d’anni fa, l’ente Parco Valle del Lambro aveva elevato un paio di verbali per alcune irregolarità relativa alla mostra sui dinosauri. L’ammontare della sezione sarà determinato la prossima settimana. Nel frattempo gli ambientalisti del comitato per il Parco hanno annunciato un’integrazione alla denuncia presentata lo scorso settembre e dalla quale è gemmata un’inchiesta della Procura per danneggiamenti. Subito dopo il concerto del rocker di Correggio hanno effettuato anche loro un sopralluogo con macchina fotografica documentando lo stato del prato. “Le aperture non autorizzate sono tre . ha spiegato Bianca Montrasio, portavoce del comitato -. Depositeremo tutta la documentazione a breve”.   Secondo gli ambientalisti il nodo è dato dalla decisione di realizzare eventi di tale portata su di un prato storico. Soluzioni alternative ce ne sarebbero, dicono, a partire dai paddock dell’Autodromo tutti in cemento. “Esistono principi di legalità che andrebbero rispettati – ha aggiunto Roberto D’Achille, legale del comitato -. La Gerascia non è un prato comune”. concerto-ligabue-parco-16

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi