14 Maggio 2021 Segnala una notizia
Confartigianato 4.0, vincere la sfida del futuro con l'innovazione

Confartigianato 4.0, vincere la sfida del futuro con l’innovazione

13 Ottobre 2016

Un mondo colpito dalla crisi ma capace di rinnovarsi e risollevarsi. Questo il quadro dell’artigianato lombardo descritto, martedì 4 ottobre a Palazzo Pirelli, in occasione della presentazione del 6° Rapporto dell’Osservatorio Artigianato e MPI di Confartigianato Imprese Lombardia.

20mila imprese artigiane perse fra il 2008 e il 2016, ma chi è sopravvissuto ha saputo guarda al futuro investendo su digitale, energia rinnovabile e ciclo dei rifiuti.

«Oggi abbiamo sfatato un falso mito: l’innovazione tecnologia e l’Industria 4.0 non è solo per le grandi realtà aziendali, ma appartiene anche agli artigiani rappresentati dalla nostra Associazione – ha dichiarato Giovanni Barzaghi, Presidente di Confartigianato Milano-Monza Brianza – Il digitale può, e deve, interagire con il saper fare artigiano.»

In Lombardia un’impresa artigiana su quattro produce impiegando almeno una delle tecnologie digitali della quarta rivoluzione industriale, dalla manifattura 3D al social manufacturing.

Secondo la perimetrazione fatta dall’Osservatorio di Confartigianato, Monza si pone in vetta al podio regionale con l’80.1% di artigiani legati all’Internet delle cose(dato riferito anno 2013), quella categoria di prodotti che scambiano in modo autonomo informazioni con gli oggetti circostanti, modificando le proprie prestazioni in relazione ai dati scambiati.

Nel primo trimestre 2016, le imprese artigiane del nostro territorio interessate a sviluppare modelli di sharing economy sono state il 61.4% e il 78,4% quelle operanti nell’ambito della riparazione, della manutenzione, del riciclo e del recupero, attività economiche indispensabili in una prospettiva di economia circolare.

Considerando poi le imprese a vocazione green del settore manifatturiero, Monza supera nuovamente la media regionale, registrando un’incidenza del 31.7% (dato riferito alle imprese che hanno investito in prodotti e tecnologie green nel periodo 2008/20144 e prevedevano di farlo nel 2015)

Proprio un imprenditore brianzolo, Filippo Berto, Presidente della sezione di APA Confartigianato di Meda, è stato invitato sul palco dei relatori per testimoniare come stanno affrontando le sfide del futuro le nostre imprese artigiane: «Una delle nostre risposte alla crisi è stata trovare nuovi modi di comunicare e vendere, come ad esempio far provare i nostri clienti l’esperienza del lavoro artigiano portandoli nei nostri laboratori e lasciandogli sporcare le mani, per trasmettergli la passione con cui lavoriamo».

L’utilizzo delle nuove tecnologie 4.0 e la naturale vocazione all’economia ibrida emergono quindi come vie possibili “Per vincere domani”, come suggerisce il titolo del Rapporto Confartigianato Imprese 2016, in un contesto che rappresenta una sfida non solo per le imprese, ma anche per Associazioni e Istituzioni, chiamate a supportare le imprese che cambiano con strumenti adeguati.

«Con gli strumenti adeguati, anche nell’era del digitale l’artigianato potrà continuare a rappresentare l’eccellenza manifatturiera – ha aggiunto Paolo Ferrario, Segretario Generale APA Confartigianato – In questo spirito infatti sono state proposte la Legge regionale “Manifattura 4.0” e il progetto di Legge “Lombardia è ricerca”, che hanno visto un forte coinvolgimento della Confederazione nel portare il punto di vista delle imprese».

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi