08 Maggio 2021 Segnala una notizia
Verano e il mistero del ritrovamento delle foto del funerale del 1938

Verano e il mistero del ritrovamento delle foto del funerale del 1938

26 Settembre 2016

La storia che ha fatto il giro della Brianza sembra vicina a una soluzione. Potrebbe finalmente aver trovato un legittimo proprietario l’album di fotografie di un funerale avvenuto nel 1938, rilegato con materiali di pregio e ritrovato a Bergamo il 18 settembre da un agente di polizia. Erano pochissimi gli indizi per risalire ad un nome a cui restituire il cimelio, e c’era un’unica certezza: ad essere sepolto era stato un cittadino molto importante, vista la sontuosità dell’evento. Mistero a Verano Brianza, album foto 1938 (11)

A prendere a cuore l’indagine è stata Elena Tedesco, vigilessa del nucleo di polizia giudiziaria del Comando di Bergamo, che ha esaminato con attenzione le foto alla ricerca dei più piccoli indizi. “Essendo io una specie di investigatrice degli oggetti ritrovati la mia curiosità si è accesa, così ho analizzato le foto, di ottima fattura, composte su un album con la copertina in pelle marrone e rossa intarsiata e pagine in tessuto rigido di pregio

Ho chiesto l’auto dei cittadini, i quali hanno dimostrato subito una forte curiosità verso la mia ricerca e si sono proprio appassionati alla notizia. Sono loro che infatti mi hanno fornito ulteriori informazioni e indizi utili a ricostruire la storia di questo album. Anche l’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore alla cultura, comprendendo il valore della testimonianza fotografica dal punto di vista storico, ha promesso di collaborare per identificare la famiglia cui il cimelio appartiene.”

Mistero a Verano Brianza, album foto 1938 (8)E qualche passo avanti, in effetti, c’è stato: 3 i nomi sbucati fuori osservando la precisa zona di sepoltura all’interno del cimitero: Cattaneo, Spanciani e Tagliabue.

“Ho contattato anche Don Gaudenzio, il quale ha promesso pure lui di aiutarmi. Lunedì 26 settembre mi metterò a fare telefonate a queste famiglie per domandare se l’album appartiene a loro. Se le mie telefonate daranno esito negativo prevedo di fare un sopralluogo di persona per consultare gli archivi parrocchiali, verificare i registri cimiteriali e venire a mostrare le foto di persona agli anziani del paese. Sono un tipo molto determinato!”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Pietro Gambino
Classe '90, sono cresciuto in compagnia di tanti libri e di buona musica. Scrivo da quando ho memoria e sin dal liceo i miei compagni di viaggio sono Dostoevskij, Hugo, Baudelaire, Montale, ma anche i Beatles, Bob Dylan e Lucio Battisti. Nel tempo libero strimpello la chitarra e scrivo canzoni, racconti e poesie. Colleziono concerti, vinili e momenti di vita irripetibili.


Articoli più letti di oggi