22 Agosto 2019 Segnala una notizia
Rotonda Arcore-Lesmo, una vera giungla tra pali e traffico

Rotonda Arcore-Lesmo, una vera giungla tra pali e traffico

28 Settembre 2016

I lavori della rotonda tra Arcore e Lesmo sono terminati. Situazione traffico migliorata? Pare di no. A ciò si è aggiunto il problema della visibilità. Se è vero che le normative in merito alla segnaletica sono state rispettate, il colpo d’occhio è quello di essere finiti in una vera e propria giungla di pali.

Le norme sono state rispettate? Certo che sì, alla perfezione. Ogni passo carraio lungo la pista ciclabile, infatti, è segnalato con un cartello d’inizio ed uno di fine. Poi ci sono i cartelli del dare precedenza e altri di divieto di accesso. Il risultato? L’effetto è quello di attraversare in pochi metri una foresta in cui i pali sono davvero tanti per non distrarre gli automobilisti : circa 70 ne abbiamo contati, tra illuminazione e segnaletica.

segnaletica-ciclabile-rotonda-peregallo-2-mb

Ma quanti soldi avrà speso il comune di Lesmo per tutti questi ‘arbusti’? Abbiamo consultato un esperto del settore che si è fortemente raccomandato di non schiantarsi contro uno dei suddetti pali perchè oltre a farsi male, per ripagarli, si potrebbe sborsare tra i 180 ed i 1600 euro!
I lavori, ricordiamo, sono costati in totale 1 milione e 180 mila euro, suddivisi tra i comuni di Lesmo, che ha sborsato 480 mila euro, il 41% del totale, Arcore, che ha predisposto il pagamento di 300 mila euro pari al 25% ed il restante 34% che spetta alla Provincia di Monza e Brianza per un totale di 400 mila euro. 

traffico-rotonda-peregallo-mb

La mega-rotonda, del diametro di ben 50 metri è stata progettata con l’obiettivo di limitare gli incidenti in un incrocio che era particolarmente pericoloso, soprattutto per chi vi arrivava a piedi o in bici, e per far maggiormente defluire il traffico. Se il primo risultato pare sia stato ottenuto, il secondo invece è stato disatteso. Nelle ore di punta si formano ancora lunghe code.

Vuoi per il labirinto per raggiungere gli esercizi commerciali, vuoi per la più piccola rotonda di Lesmo qualche metro più avanti, l’ingorgo di auto è, ormai, un dato di fatto. Impossibile non accorgersene. Nelle prime ore della mattina, tra le 8 e le 9 e nel tardo pomeriggio, tra le ore 18 e le ore 20, le file sono insostenibili, soprattutto sopraggiungendo da Arcore in direzione Lesmo.
Quali altre soluzioni adottare? Difficile da dire, ma per ora quello che sembrava essere il toccasana definitivo è risultato solo un palliativo.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Francesca Zonca
Francesca Zonca. Se dovessi riassumere le mie passioni in due parole direi sicuramente lingue straniere e cinema. Studio lingue da quando sono piccola, amo viaggiare ma soprattutto amo riuscire ad entrare in contatto con diverse culture. La comunicazione e l'informazione sono al primo posto per me.


Articoli più letti di oggi

Ospedale San Gerardo, dopo i monitor arrivano i totem per il self check in ambulatorio

Da qualche giorno sui quattro piani della Palazzina Accoglienza dell’ospedale San Gerardo, sono attivi nuovi totem per agevolare l’accesso del cittadino agli ambulatori e per gestirne la chiamata.

Temporali su Monza: strade allagate e sottopasso con mezzo metro di acqua

A seguito del forte acquazzone verificatosi questa mattina, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura temporanea del sottopasso che conduce alla SS 36.

Monza, movida di via Bergamo: parte la denuncia del ‘comitato Monza civile’

I rappresentanti del sodalizio hanno segnalato ai carabinieri l'episodio di un concerto improvvisato con bongo e chitarre.

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.

Monza, alla Boscherona il Controllo di Vicinato denuncia il degrado

Nel quartiere a due passi dalla Villa Reale i cittadini lamentano i bagni abusivi dei nomadi nel canale Villoresi, i parcheggi selvaggi e le infrazioni viabilistiche. La replica dell'assessore Arena.